Richiesta convocazione consiglio monotematico

Il silenzio continua a essere assordante e nessuno della maggioranza rilascia dichiarazioni, neanche dopo la riunione di ieri sera a palazzo comunale.
Ci sembra dovuto un intervento del vicesindaco, attualmente sindaco facente funzioni, per illustrare la situazione del Comune e dare risposte alla cittadinanza.
Invece si continua a tacere.

Secondo noi è necessario che, oltre alle dovute comunicazioni ufficiali, su questo argomento si sviluppi anche un dibattito pubblico.
Per questo motivo questa mattina è stata depositata presso l’Ufficio Protocollo del Comune una richiesta, firmata dai cinque consiglieri di opposizione (Democratici Uniti e Lista Libera), di convocazione di un consiglio comunale monotematico.

Oggetto: richiesta convocazione consiglio comunale monotematico

Con la presente, ai sensi dell’articolo 39, comma 2, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 (TUEL), dell’articolo 20, comma 4 dello Statuto Comunale e dell’articolo 22 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale, i sottoscritti consiglieri, vista l’estrema gravità delle accuse e le ripercussioni che i fatti contestati hanno sul comune di Lonate Pozzolo,
richiedono
la convocazione di una seduta di consiglio comunale per discutere della situazione che si è venuta a creare in seguito all’arresto del sindaco con le accuse di concussione, corruzione e abuso di atti d’ufficio.

Annunci

Mozione per la dimissione dei consiglieri comunali

Questa mattina è stata depositata presso l’Ufficio Protocollo del Comune una mozione, firmata dai cinque consiglieri di opposizione (Democratici Uniti e Lista Libera), per proporre all’intero consiglio comunale la presentazione delle dimissioni.
Le dimissioni contestuali della maggioranza dei consiglieri in carica provocherebbero lo scioglimento del consiglio comunale. Lo stesso risultato si avrebbe con le dimissioni del Sindaco, doverose e necessarie, ma non ancora pervenute.

Questo il testo della mozione presentata:

Oggetto: Mozione per le dimissioni dell’intero Consiglio Comunale
Il Consiglio Comunale di Lonate Pozzolo
premesso che:

  • in data 16 maggio 2017 il sindaco di Lonate Pozzolo veniva tratto in arresto con le accuse di concussione, corruzione e abuso di atti d’ufficio
  • i fatti contestati, illustrati nella conferenza stampa della Procura di Busto Arsizio, risultano essere di una gravità inaudita
  • i fatti contestati, lungamente divulgati dagli organi mediatici, hanno diffuso un’immagine estremamente negativa dell’Amministrazione Comunale, divenuta mero strumento per ottenere vantaggi e interessi personali
  • non è pervenuta alcuna notizia in merito a dimissioni dalla carica di Sindaco
  • le dimissioni sarebbero un atto dovuto, sia da un punto di vista etico, sia per tutelare la dignità del Comune di Lonate Pozzolo, dei suoi dipendenti e dei suoi cittadini

considerato che:

  • in assenza di dimissioni del sindaco, le dimissioni presentate contestualmente dalla maggioranza dei consiglieri comunali provocano lo scioglimento del Consiglio Comunale
  • è necessario dare un forte segnale di effettiva e concreta distanza rispetto a quanto accaduto, manifestando così un reale rispetto dei principi di legalità e trasparenza

impegna tutti i consiglieri comunali
a presentare in maniera contestuale le proprie dimissioni al fine di provocare lo scioglimento del Consiglio Comunale.