Silenzio Assordante

Sono passati due giorni da quando, grazie ad una importante operazione di Polizia, l’Amministrazione Lonatese è stata letteralmente «decapitata». Ricordiamo l’arresto del Sindaco e le misure cautelari per Segretario Comunale e Comandante della Polizia Locale, oltre che per un ex funzionario del Comune, ora Assessore a Gallarate.

Sono passati due giorni e non abbiamo ancora nessuna dichiarazione ufficiale da parte dell’amministrazione reggente e nemmeno da nessuno dei singoli componenti. Blog, Social e sito del Comune, normalmente prodighi di dichiarazioni, tacciono e la stampa riporta solo qualche blanda risposta.

Riteniamo questo comportamento altamente offensivo e irrispettoso nei confronti di tutti i Lonatesi, che vogliono capire quali misure e provvedimenti verranno adottati per affrontare questa crisi; perché di crisi si tratta, quando si vedono coinvolti in gravi avvenimenti le massime cariche Comunali, in ambito politico, amministrativo e di ordine pubblico, senza dimenticare il ruolo di garanzia che dovrebbe avere il segretario.

Avvenimenti che, ricordiamo, vanno ad impattare anche in altre amministrazioni, oltre che nell’unione dei comuni, e per questo ancora più gravi.

Aspettiamo le dovute dimissioni del Sindaco, ma, in caso contrario, siamo pronti a mettere in atto tutte le misure necessarie per porre termine a questa amministrazione, ricordando che le nostre dimissioni, se servono, saranno immediate e senza indugio.

Aspettiamo un segnale di trasparenza da tutti gli attuali amministratori; un segnale che sia forte e chiaro, ma soprattutto immediato.