Batti e ribatti

Qualche sera fa in Consiglio Comunale si è dibattuta l’interrogazione presentata dal nostro gruppo a proposito di alcune dichiarazioni rilasciate dal Sindaco alla stampa (il testo dell’interrogazione è riportato qui).

Chi non era presente si deve affidare alla cronaca riportata da La Prealpina: l’articolo qui sotto riportato cita il dibattito di questa interrogazione come l’unico “batti e ribatti rilevante” in tutto la seduta di Consiglio.
E poi riporta la sola voce del Sindaco. Quasi un comunicato stampa.
Né quali fossero le domande poste, né la replica degli interroganti alle risposte ricevute.

La questione dibattuta NON è Fabrizio Corona, come si potrebbe invece intendere dal titolo dell’articolo o dalla sua conclusione assolutamente fuori luogo.
Bastava ascoltare (cosa che chiunque può fare qui e che chi ha scritto l’articolo forse ha trascurato di fare in sala consiliare) per sentire sia le motivazioni dell’interrogazione, sia il motivo per cui non ci siamo ritenuti soddisfatti delle risposte.

L’interrogazione è nata da un evento reso mediatico a bella posta: se il Sindaco visita un’associazione del territorio non gli vengono dedicati titoloni, né rilascia interviste compiaciute.
Molti cittadini si sono sentiti a disagio nell’attribuire un ruolo educativo con una specifica personalizzazione, che guarda caso ha fornito molta visibilità al Sindaco.
Niente da discutere se si fosse voluto valorizzare il ruolo della comunità, magari fin da quando si è insediata e non solo ora che è finita agli onori della cronaca (o meglio del gossip).

La risposta (più o meno quella riportata da La Prealpina) non ci ha soddisfatto perché è andata fuori tema, ha continuato nella personalizzazione del problema. Ha insinuato un accanimento contro una persona che, al contrario, noi vorremmo proprio fosse lasciata fuori dal discorso.
Invece di sprecare tante parole in pubblico, riteniamo che fosse meglio operare anche poco ma in privato, realizzando qualcosa di concreto. Che magari non fosse la proposta di “portare tutto il consiglio comunale in visita”. Tutto qui.

Speriamo che la prossima volta si possano leggere entrambe le campane sul quotidiano locale, che così si potrà dimostrare un po’ meno voce di palazzo.

Nadia Rosa

La Prealpina del 29 luglio 2015
La Prealpina del 29 luglio 2015
Annunci

1 thought on “Batti e ribatti”

  1. Nonostante questi giorni di calura estiva, il mio livello di STUPORE resta elevato.

    Per chi NON era presente al dibattito consiliare (a dire il vero con un pubblico un po’ superiore alla media, con circa una decina di cittadini presenti…..) e si affida alla cronaca de “La Prealpina”, potrebbe delinearsi anche un quadro peggiore di quanto lo sia in realtà.

    In realtà, questo è l’articolo comparso sul quotidiano locale all’indomani di un Consiglio Comunale fiume con BEN 19 PUNTI all’ O.D.G.

    Spiccano fra l’altro argomenti che toccheranno da MOLTO vicino le tasche di tutti i lonatesi, in primis l’aumento dell’ADDIZIONALE COMUNALE IRPEF (che inciderà MOLTO più della tanto odiata TASI), l’introduzione dell’aliquota TASI (che di fatto reintrodurrà la vecchia ICI per le prime case), l’approvazione del piano finanziario TARI e relative tariffe (per fortuna almeno queste invariate rispetto allo scorso anno). Provvedimenti questi a corollario dell’approvazione di un Documento unico di programmazione e di un bilancio previsionale triennali.
    Ma si è parlato anche di argomenti di attualità, come di aree delocalizzate e relative demolizioni passate e future, disinfestazione, modifiche al Regolamento di Polizia Mortuaria ed attività funebri cimiteriali, si è approvato il Piano regolatore Cimiteriale.

    Insomma, si sono dibattuti (poco, perchè in fondo a pensarci c’era ben poco da dibattere….) ARGOMENTI ad approvati PROVVEDIMENTI che intereseranno i lonatesi nel breve, nel medio e nel lungo periodo.

    Ed il forse più letto quotidiano locale, all’indomani del Consiglio, cosa fa? Pubblica un articoletto insulso mettendo ancora di più l’accento su un argomento che meriterebbe forse più rispetto e silenzio (almeno per gli altri ospiti della struttura “4Exodus” presente nel nostro territorio, oltre all’illustre poco gradito ospite), ED IN PRATICA TACENDO SU TUTTO IL RESTO.
    Il mio giudizio sull’informazione locale è pesantemente negativo.

    Mi piacerebbe chiedere al Direttore de “La Prealpina” la SURROGA del giornalista che segue le cronache di Lonate, visto che fra l’altro uno dei 19 punti all’ O.D.G. è stata la surroga del Consigliere Palazzo, che a titolo personale mi sento di ringraziare per il lavoro svolto in Consiglio e nelle Commissioni e non solo, per la competenza ed il vivo spirito critico.

    P.S.: SI’, sono anche io fra i cittadini CHE SI VERGOGNANO di un Sindaco che si approcciato alla vicenda di un illustre e controverso ospite a Lonate nel modo che abbiamo ampiamente appreso dai media locali e non, e vorrei ricordare che sul tema CERTO TALE sINDACO NON MI RAPPRESENTA PER NULLA, ma questo è un altro discorso, e preferisco interromperlo subito per ovvi motivi di preferenza di un basso profilo sul tema.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...