[Audio] Consiglio Comunale del 28 novembre 2014

Pubblichiamo, di seguito, l’audio completo del Consiglio Comunale del 28-11-2014

ecco i punti all’ OdG con indicazione del minuto di inizio.

1) 0:01 Insediamento del CCR, Consiglio Comunale dei Ragazzi
2) 25:00 Approvazione dei verbali delle sedute precedenti
3) 26:40 Comunicazioni
4) 29:30 Variazione di Assestamento Generale BPF
5) 53:25 Approvazione regolamento della Consulta Comunale sulla Legalità
6) 2:05:03 Approvazione Statuto ACCAM
7) 2:20:25 Analisi degli scenari di Sviluppo di ACCAM
8) 3:05:16 Approvazione Regolamento Comunale NCC
9) 3:08:01 Approvazione schema di convenzione SUAP

Autore: Luca Perencin

Owner at NoLabs , Ubuntu enthusiast , Free Software Visionary Spreader , Maker, SMB / PMI Consultant , Social Media Addicted

3 pensieri riguardo “[Audio] Consiglio Comunale del 28 novembre 2014”

  1. Riflessioni a voce alta:
    Ho fatto parte del primo gruppo di lavoro per la legalità. Esperienza veramente interessante che mi ha insegnato parecchie cose. Condivido quanto hanno detto Simontacchi e Portogallo durante la discussione in Consiglio Comunale su quella esperienza.
    I ringraziamenti ricevuti fanno sempre piacere, però qui dopo i ringraziamenti arrivano gli schiaffoni.
    Gli schiaffoni rispetto ad un progetto che doveva essere la risposta della comunità lonatese aperta e unita per seminare semi di legalità, che oggi viene regolamento in maniera ossessiva chiudendo la partecipazione della comunità.
    Mi chiedo e non mi capacito del perchè l’Amministrazione Rivolta abbia deciso di chiudere le porte alla società civile della nuova consulta. Certo si potrà partecipare per spot e singole questioni, ma una partecipazione attiva e continuativa delle società civile è esclusa.
    Ma di cosa ha paura l’Amministrazione Rivolta? O meglio, perchè l’Amministrazione Rivolta ha paura della partecipazione delle società civile in un tema così sensibile e delicato?

    Non mi capacito poi del trattamento riservato all’Associazione Ammazzateci Tutti con cui il gruppo aveva collaborato sin dalla sua formazione. Associazione che tra l’altro ha la propria sede in quel di Lonate Pozzolo. Anche questa una chiusura inspiegabile.

    Staremo a vedere, se e come la nuova consulta si muoverà. Io così come avevo dato la mia disponibilità durante la scorsa legislatura (e ringrazio il gruppo dei Democratici Uniti per quella splendida occasione che mi aveva dato, non essendo io consigliere comunale), anche oggi non ho nessun problema a volermi impegnare come semplice cittadini per seminare semi di legalità.
    Sono altresì convinto che anche altri cittadini di Lonate siano disponibili a prendere parte e questo percorso.
    Vedremo come e cosa verrà proposto…

  2. Per quanto riguarda ACCAM e l’ipotesi di revamping di una sola linea di incenerimento, piuttosto che l’ipotesi di trattamento dei rifiuti come materiale di recupero “Fabbrica dei materiali”, direi che il senso di responsabilità di chi deve decidere debba propendere per l’ipotesi del recupero dei materiali con ciclo a freddo, mentre l’ipotesi anti-storica del revamping è una ipotesi da irresponsabili specie per quanto attiene alla salute pubblica delle odierne e soprattutto delle future generazioni.
    Insomma, il valore economico della salute pubblica deve essere incominciato a computare nel conto economico globale, specie da amministratori responsabili del 21^secolo, diversamente siamo sempre alla gestione delle emergenze e che le emergenze alla fine del computo costano poi di più della prevenzione. Ma forse ad alcuni conviene di più così.

  3. Ho ascoltato la discussione inerente al punto 5 sulla consulta comunale per la legalità e devo dire che mi aspettavo un confronto e prese di posizioni più nette precise. Perchè la consulta e non la continuazione del precedente gruppo di lavoro? Nessuno ha posto questa semplice domanda per comprendere le scelte dell’amministrazione comunale. Se, come è stato più volte sottolineato, il gruppo precedente ha lavorato in piena armonia e autonomia, dando prova con ottime iniziative, perchè allora cambiare? Dall’illustrazione dell’assessore nulla viene detto a tal proposito. E allora di chi è il compito, se non dell’opposizione, stanare la maggioranza? Invece nulla. Tutto si è appiattito sulla discussione di un regolamento che è funzionale al pensiero dell’amministrazione comunale. Qualche emendamento e tutto, di fatto e nella sostanza, rimane invariato. Ecco a mio avviso sono mancati tanti perchè da parte delle opposizioni. In definitiva, era il momento della provocazione e della polemica che doveva agganciarsi al dissenso manifestato dall’ex assessore Portogallo il quale ha rivendicato il buon lavoro svolto dalla precedente esperienza del gruppo. Perchè non cogliere al volo questo elemento? Ho l’impressione che la consulta sarà un organo blindato e funzionale all’amministrazione comunale piuttosto che lavorare in modo aperto e coinvolgente. Un altra occasione mancata per evidenziare le differenze tra le parti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...