Cultura e Dubbi

culturaIeri sera ho partecipato alla riunione indetta dall’Assessore alla Cultura De Novara per (cito) “… presentarmi e sentire le vostre proposte, anche al fine di programmare le attività che potranno essere promosse o patrocinate dall’Amministrazione Comunale …”

L’incontro era rivolto alle Parrocchie e alle Associazioni Culturali del Comune, ed è stato preceduto da un intervento dell’assessore Patera e di un funzionario del Comune, in merito alle nuove norme relative al piano di classificazione acustica del territorio. In breve, si voleva ribadire e “avvertire” le associazioni che è entrata in vigore la legge che obbliga chi organizza un qualsiasi evento pubblico a presentare, oltre le varie certificazioni, DIA, SCIA, ecc., anche una valutazione dell’impatto acustico, certificata da un tecnico abilitato, ovviamente a pagamento, ribadendo più volte, inoltre, che va presentata con “parecchio anticipo”.

Inutile dire che questa novità ha turbato non poco le associazioni presenti. Accollarsi una spesa aggiuntiva che può variare dai 600 agli 800 Euro, per un evento, non è cosa da poco, visti i tempi e le magre casse che normalmente le associazioni hanno. Tolte le poche eccezioni e la possibilità di autocertificarsi, tra l’altro “sconsigliata” dall’amministrazione, rimane solo quella di affidarsi ad un tecnico certificato dalla Regione e… pagare. Ci è anche stato suggerito di cominciare a contattare qualche tecnico della zona, per vedere se avesse potuto fare delle certificazioni “in amicizia”, ma a quel punto è stata avanzata la proposta di, perchè no diciamo noi, far sì che l’Amministrazione metta a disposizione un tecnico convenzionato, magari in collaborazione con altri comuni, che applichi una tariffa ragionevole. La risposta è stata piuttosto blanda: Ci stiamo pensando, è complicato, ci vuole un bando, ecc. Ovviamente la risposta non ha soddisfatto, ma attendiamo di capire quali soluzioni si vorranno prendere in merito.

Dopo questo gustoso siparietto si è passati all’intervento dell’Assessore De Novara, “coadiuvato” dal Presidente del Consiglio Comunale, in merito appunto alle attività Culturali.

L’intervento è stato in realtà molto rapido. Dopo una breve presentazione l’Assessore si è limitata a chiedere se ci “fossero proposte” in merito, lasciando la parola alle associazioni. Dopo qualche attimo di imbarazzante silenzio è stato chiesto quali fossero in realtà le proposte da parte dell’amministrazione, ma la risposta è stata, letteralmente “che fino a Dicembre dobbiamo attenerci ad un calendario prefissato che consiste in …bicipace“, precisando poi, che per gli eventi futuri non dobbiamo aspettarci Patrocini (spero intendesse contributi) perché i fondi sono sempre scarsi. Dopo qualche sguardo, tra di noi, interrogativo, ci sono stati gli interventi di auto-presentazione delle associazioni, e la serata si è conclusa sostanzialmente con un “teniamoci in contatto”. Fortunatamente, diciamo, il calendario delle Associazioni è ben più ricco, e prevede molti più appuntamenti della sola, seppur apprezzata, bicistoria (e non bicipace, come detto dall’assessore). Da parte di tutti è stato chiesto di dare una cadenza più stretta a questo tipo di incontri, oltre agli uno/due che normalmente vengono organizzati.

Qualche considerazione a margine: a essere buoni, voglio tener conto che fosse anche il primo incontro, ma un “discorsetto” me lo sarei preparato, o magari preso qualche appunto. Voglio sperare che, in ogni caso, la Cultura abbia il giusto peso in questa Amministrazione, che ha tanto proclamato, fino ad un mese fa, la sua dedizione e volontà di valorizzazione di tutte le Associazioni che (questo lo dico io, però) sono la linfa vitale e il vero motore sociale e di rinnovamento su cui possiamo contare, se vogliamo dare un futuro a questo paese.

L’impressione, lasciatemelo dire, non è stata molto positiva. Daremo il tempo di fare il necessario “rodaggio”, ma controlleremo sempre che l’impegno ci sia, e che sia concreto e consistente, per un settore, come quello Culturale, che potrebbe e dovrebbe essere sfruttato non solo per creare conoscenza, coscienza e comunità, ma potenzialmente per creare anche nuovi posti di lavoro, nuove opportunità, e, più in generale, un miglioramento generale della vita.

Luca Perencin

Annunci

Autore: Luca Perencin

Owner at NoLabs , Ubuntu enthusiast , Free Software Visionary Spreader , Maker, SMB / PMI Consultant , Social Media Addicted

3 thoughts on “Cultura e Dubbi”

  1. Dal programma elettorale leggo:”massimo sostegno economico…..al fine di condividere e attuare i loro (associazioni, gruppi, pro loco) progetti”. Quindi presumo ci sia un rimborso spese da parte dell’amministrazione comunale per poter sostenere anche il costo della valutazione dell’impatto acustico.

  2. Sono stati esplicitati gli articoli e i relativi comma, oltre che ovviamente la legge, in merito alla questione dell’impatto acustico? Chiedo questo perchè, se non erro – ma mi informerò nei giorni a seguire da un collega esperto in merito- in materia di legislazione acustica a livello nazionale nulla è cambiato dal 1997 ad oggi e a livello regionale dal 2001 tutto dovrebbe essere ancora inalterato….Forse si riferivano al nuovo studio di classificazione acustica allegato a corollario del pgt, di competenza comunale..Documento importante e necessario, ma che forse dovrebbe, con un poco di lungimiranza, permettere almeno alle associazioni locali e in particolar modo agli eventi patrocinati dal comune dare delle corsie preferenziali…..anche perchè sfido trovare un professionista che certifichi uno studio di impatto acustico di una manifestazione non programmata nel minimo dettaglio (come spesso risultano essere quelle a livello locale frutto dell’associazionismo, che sono invece il risultato di buona volontà e tanti sacrifici personali di chi ci mette del suo per fare il meglio coi pochi mezzi a disposizione ) e con una spesa tutto compreso inferiore a quanto sopra indicato….direi pura utopia, tanta carta da produrre, tante cose da valutare, che si ripercuotono poi sui costi,…No comment….ci attendono tempi duri cari amici concittadini….

  3. Il Piano a cui si riferisce è il Piano di Classificazione acustica approvato ed entrato in vigore lo scorso maggio. Le modalità previste sono due: quella della certificazione o autocertificazione oppure quello della certificazione in deroga che deve essere compilato da un tecnico specializzato. I costi sono sicuramente elevati, anche perchè nella maggior parte dei casi sono singoli professionisti che si occupano di queste cose (come professionista lo so bene). Io ho un collega che si occupa di queste cose e stavamo già pensando come e in ch emodo poter intervenire per venire incontro alle associazioni che necessitino di una certificazione in tal senso.
    Sicuramente questo adempimento è un ulteriore aggravio delle cose che una associazione deve fare per poter creare degli eventi…anche se limitato solo a quelle attività temporanee dove è prevista la diffusione di musica o l’utilizzo di strumenti musicali.
    Mi auguro che dopo una prima verifica gli uffici competenti intervengano per diminuire questo inutile aggravio, modificando solo la normativa relativa alle attività culturali, fornendo solo le indicazioni di inizio e chiusura delle attività musicali differenziandoli in base al giorno della settimana, evitando di far fare le certificazioni. Anche perchè le associazioni hanno pochissimi fondi a disposizione…e li spendono per organizzare gli eventi o li mettono per le certificazioni…

    Per il resto…che dire..si inizia bene. Un calendario di massima era già stato deciso durante la riunione del 23 Novembre 2013 e prevedeva una serie di attività ed iniziative fino a Settembre/ottobre 2014. Penso che di questo calendario ce ne sia una copia anche presso l’Ufficio Cultura…Penso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...