Impianto di cogenerazione presso il Depuratore

Durante l’ultimo Consiglio Comunale di giovedì 12 dicembre, il Sindaco ha riferito della richiesta pervenuta da Sea Energia SpA per la realizzazione di un impianto di cogenerazione energia mediante trattamento della Frazione Organica Rifiuti Solidi Urbani (FORSU).
La domanda pervenuta nei giorni scorsi tramite PEC al Protocollo del Comune di Lonate Pozzolo, così come quella giunta alla Provincia di Varese, risulta essere priva della documentazione allegata.
Anche ARPA ha richiesto in data mercoledì 11 dicembre un’integrazione dei documenti.
Pur annunciando la consegna della documentazione, al momento (alla data di giovedì) Sea Energia non ha ancora fatto pervenire gli allegati. Peraltro neanche il Parco del Ticino alla data di giovedì aveva ricevuto alcunché.
Pertanto sia il Comune di Lonate Pozzolo che la Provincia di Varese ritengono la procedura sospesa.
Le modalità di esecuzione di tale progetto sono però visibili nel Sistema Informativo Regionale (cliccando qui) dove sono disponibili tutti gli allegati e dove è indicata come data di avvio del procedimento il giorno 30 ottobre 2013.

La Prealpina del 15 dicembre 2013
La Prealpina del 15 dicembre 2013

2 pensieri riguardo “Impianto di cogenerazione presso il Depuratore”

  1. Alcune riflassioni.
    La prima riguarda i tempi. Se dal 30 di Ottobre partivano i 45 giorni per le Osservazioni, come mai il Comune ha deciso di dire qualcosa solo adesso? Gli amministratori del nostro Comune erano a conoscenza di una cosa pubblicata all’albo pretorio online del Comune di Lonate?
    Dal sito Regionale è possibile scaricare la documentazione ma molte cartografie sono di difficile se non impossibile lettura.
    Sul fatto che manca della documentazione e degli allegati, posso solo affermare che purtroppo si perpetua la convinzione che le procedure di VIA o di VAS non servano a nulla (invece sono decisamente importanti!!!) e i primi a non ritenerle importanti sono gli stessi proponenti che “volontariamente” pensano che si possano pubblicare cosa carenti, non complete e raffazzonate tanto nessuno le legge o se ne accorge. Questa è una mancanza di serietà e di rispetto verso i cittadino che invece dovrebbero essere coinvolti in maniera diversa, non solo dal proponente ma anche dal Comune che dovrebbe “svegliarsi” e accorgersi dell’avvio di questa procedura.
    Un parere sul progetto, lo dirò quando riuscirò a leggere la documentazione…

  2. Nel frattempo …………..sempre più “fumo” e sempre meno recupero.

    18-12-2013VareseNews – Busto Arsizio
    Non solo inceneritore, la sfida di Accam spa
    Intervista a Giorgio Ghiringhelli amministratore delegato della società, che raggruppa 27 comuni, proprietaria del termovalorizzatore di Borsano. Due grossi progetti in cantiere: la ristrutturazione straordinaria dell’impianto e la creazione di una newco con Legnano e Gallarate per la gestione del ciclo integrato dei rifiuti

    http://www3.varesenews.it/economia/non-solo-inceneritore-la-sfida-di-accam-spa-278370.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...