2 pensieri riguardo “Mozione sul Master Plan Malpensa”

  1. E’ sempre interessante leggere la cronaca del Consiglio Comunale e vedere come quello che viene scritto sul giornale può essere diverso da quello che è realmente accaduto.

    Allora racconto la mia versione.

    I Democratici Uniti hanno presentato una mozione per chiedere a Regione Lombardia di “procedere ad una revisione del proprio parere formulato nella deliberazione n. X/13 del 3 aprile 2013”.
    Si tratta dell’ormai noto parere favorevole riguardante il Master Plan di Malpensa espresso con una delibera sconcertante se si leggono le 45 pagine di allegati. In queste pagine si esprimono perplessità sulle criticità del progetto, quali per esempio le due frasi qui riportate testualmente (il grassetto è nell’originale):
    – Pertanto non si può che concludere che sussistono situazioni di incompatibilità ambientale dal punto di vista acustico. A fronte di questa situazione resta preclusa anche la possibilità di fornire prescrizioni finalizzate al contenimento dell’impatto acustico, alla compensazione degli impatti residui ed al monitoraggio acustico, in quanto queste presupporrebbero la risoluzione delle suddette condizioni di incompatibilità.
    – La soluzione progettuale in esame comporta la compromissione irreversibile di una ampia zona di “brughiera” che costituisce un elemento di notevole sensibilità paesaggistica di questa parte di territorio del Parco del Ticino

    In pratica Regione Lombardia riconosce questi e altri motivi, compresi motivi di salute pubblica e problematiche di nuove delocalizzazioni (Tornavento), per cui il Master Plan non sarebbe sostenibile ma per “opportunità strategica” di sviluppo e per cogliere “un’occasione” per il rilancio economico lo si sostiene. Peccato che nell’Allegato alla delibera si riconosca che i dati di Assoaeroporti mostrano una “contrazione significativa” del traffico passeggeri a Malpensa, così come del traffico delle merci.

    Il parere negativo della Commissione Nazionale VIA/VAS è al momento congelato per nove mesi.
    In questo periodo abbiamo pensato di proporre la mozione perché Lonate Pozzolo, quale Comune maggiormente interessato dal Master Plan si attivi per chiedere a Regione Lombardia di rivedere il proprio parere.

    Il Sindaco ha allora chiesto di inserire nel testo dei riferimenti alla delocalizzazione, per rendere più specificatamente “lonatese” la mozione.
    La richiesta ci ha visti favorevoli e la seduta è stata sospesa per stendere le integrazioni al testo.
    Infatti la scelta della maggioranza era così “fortemente voluta” che non si sono presentati neanche con un emendamento pronto da far inserire.

    Durante la sospensione c’è stato anche il tentativo di far inserire dei riferimenti al Protocollo d’Intesa con SEA e Regione per i famosi 12 milioni per la delocalizzazione. Ovviamente ci siamo opposti a questo tentativo dal momento che su quel protocollo non ci sono certo la compattezza e l’unità citati nell’articolo.

    Purtroppo al momento non ho a disposizione il testo definitivo, ma nella mozione sono state inserite come premesse:
    – il riferimento alla situazione attuale della delocalizzazione, fortemente critica, che non può essere ulteriormente peggiorata
    – la richiesta del Parco del Ticino di creare un “SIC” (sito di importanza comunitaria) denominato Brughiera nell’area che verrebbe spazzata via dal Master Plan
    Queste premesse servono semplicemente a rafforzare la richiesta di revisione del parere.

    L’impegno previsto dalla mozione originale era la revisione del parere e la richiesta di un incontro in Regione su questo tema.
    Si è aggiunto che tale incontro dovrà trattare anche il tema della delocalizzazione (perché la Regione si attivi per una risoluzione) e si è aggiunto che la Regione si attivi per approvare la richiesta del Parco.

    Da qui il cambio dell’oggetto: non si parla solo di Master Plan ma anche di altre problematiche collegate all’aeroporto e pertanto “Mozione Malpensa”.

    Perciò, perlomeno per quello che mi riguarda, non è, come riporta l’articolo, che “il nuovo testo contempla chiaramente” le richieste relative alla delocalizzazione e al sito di interesse comunitario e, en passant, ANCHE la richiesta di revisione del parere.

    Quello che abbiamo votato all’unanimità è che, OLTRE alla richiesta di revisione del parere sul Master Plan, richiesto dalla nostra mozione, siamo stati tutti d’accordo nell’inserire gli altri temi.

    Nell’articolo non si legge esattamente così. Speriamo che l’interpretazione un tantino di parte per la maggioranza sia in buona fede.

  2. Ero tra il pubblico lo scorso giovedì sera. Quando ho letto l’articolo ho avuto le stesse reazioni che ha avuto Nad70. Ma faccio un ragionamento in più, se queste modifiche erano “fortemente volute” mi chiedo come mai oltre a non presentarsi come l’emendamento pronto…non abbia pensato la maggioranza di proporre una mozione che oltre a rivedere il parere regionale chiedeva anche altre cose.
    Attendiamo l’audio….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: