3 pensieri riguardo “Consigliere delegato alle manutenzioni”

  1. Finalmente un “esperto” alla manutenzione e al decoro urbano. Era ora che il Sindaco delegasse chi ha esperienza. L’ipocrisia non ha limite. In sostanza il consigliere comunale (oggi delegato) Grandinetti, è dall’inizio legislatura che chiede un posto in giunta. Lo sanno anche i sassi di quanto ci fosse rimasto male nel vedere che il suo collega Cinalli era stato promosso assessore al bilancio e lui, pur avendo ottenuto lo stesso numero di preferenze (cercate insieme casa per casa, una ad una ), era rimasto un anonimo consigliere comunale. Ora in un attimo diventa un “esperto” di manutenzione e di decoro urbano, mettendo a disposizione la sua “…esperienza nel campo dell’edilizia”, così dichiara il Sindaco. Involontariamente il Sindaco ci comunica che in questi tre anni l’assessore ai lavori pubblici, nella sostanza, non ha seguito a dovere la delega della manutenzione e del decoro urbano. E da questo punto di vista non è possibile dagli torto.
    Grandinetti effettivamente è uno che sta in mezzo alla gente, bisogna dargliene atto. E’ quello (unico consigliere di maggioranza) che si prende tutte le critiche delle cose che non funzionano in paese. Tutti gli altri, assessori compresi, sono uccel di bosco. Però affermare che tutto ciò è sinonimo di capacità ed esperienza forse è un po’ troppo.
    Anche perché se le capacità e l’esperienza si rivelassero simili a quelle del suo collega giunto a pari merito di preferenze, penso che potremmo rasentare il disastro.
    Piastrellisti di tutto il mondo unitevi, oggi anche voi potrete contare su un esperto nell’ambito dell’amministrazione comunale di Lonate Pozzolo.
    Un suggerimento (anche se so che ci sarà molta attenzione), nel caso di piastrellamento dei marciapiedi mi raccomando di tenere conto dell’antiscivolo!!

  2. Il Sig.Grandinetti sicuramente cercherà di dare il meglio.
    Le consiglio di rilasciare ai Cittadini un’email! per ricevere le lamentele, (morale n°5) ma non per diventare Assessore.

    Barzelletta vecchia, ridiamoci sopra.
    Un disoccupato sta cercando lavoro come uomo delle pulizie alla Microsoft.
    L’addetto del dipartimento del personale gli fa fare un test (scopare il pavimento), poi lo intervista e alla fine gli dice: “Sei assunto, dammi il tuo indirizzo di e-mail, cosi’ ti mando un modulo da riempire insieme al luogo e la data in cui ti dovrai presentare per iniziare”. L’uomo, sbigottito, risponde che non ha il computer, ne’ tantomeno la posta elettronica. Il tipo gli risponde che se non ha un indirizzo e-mail significa che virtualmente non esiste e quindi non gli possono dare il lavoro. L’uomo esce, disperato, senza sapere cosa fare e con solo 10 $ in tasca. Decide allora di andare al supermercato e comprare una cassa di 10 chili di pomodori. Vendendo porta a porta i pomodori in meno di due ore riesce a raddoppiare il capitale, e ripetendo l’operazione altre 3 volte si ritrova con 160$. A quel punto realizza che puo’ sopravvivere in quella maniera, parte ogni mattina piu’ presto di casa e rientra sempre piu’ tardi la sera, e ogni giorno raddoppia o triplica il capitale. In poco tempo si compra un carretto, poi un camion e in un batterd’occhio si ritrova con una piccola flotta di veicoli per le consegne. Nel giro di 5 anni il tipo e’ il proprietario di una delle piu’ grandi catene di negozi di alimentari degli Stati Uniti. Allora pensa al futuro e decide di stipulre una polizza sulla vita per lui e la sua famiglia. Contatta un assicuratore, sceglie un piano previdenziale e quando alla fine della discussione l’assicuratore gli chiede l’indirizzo e-mail per mandargli la proposta, lui risponde che non ha il computer ne’ l’e-mail. “Curioso -osserva l’assicuratore- avete costruito un impero e non avete una e-mail. Immaginate cosa sareste se aveste avuto un computer!!!!”. L’uomo riflette e risponde “Sarei l’uomo delle pulizie della Microsoft”.
    *Morale nº 1: Internet non ti risolve la vita.
    *Morale nº 2: Se vuoi essere assunto alla Microsoft, cerca di avere una e-mail.
    *Morale nº 3: Anche se non hai una e-mail ma lavori tanto puoi diventare miliardario.
    *Morale nº 4: Se hai ricevuto questa storia via e-mail HAI PIU’ POSSIBILITA’ DI DIVENTARE UOMO DELLE PULIZIE che miliardario.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: