Un parcheggio all’improvviso

Riceviamo e pubblichiamo:
“Dallo scorso mercoledì, 8 agosto, è in atto una sorta di migrazione verso S. Antonino T.
Arrivano scaglionati nella giornata, a gruppi di 6 o poco più, in fila indiana, seguendo la loro madre, a tutta velocità per fermarsi a riposare (minimo una settimana) nell’oasi aperta recentemente al civico 15 di via Montello (entrata da via Lario).
Non sono uccelli migratori frequentatori del Parco del Ticino, sono automobili.
Non so come classificare questa notizia, la risposta a:
– Degrado a S. Antonino T.
– Un altro pezzo di storia lonatese chiude
– Master Plan
– Aggiudicato il bando del parcheggio
Mi auguro che non si tratti di parking selvaggio come si è scoperto a Somma Lombardo nei giorni scorsi, anche se la tanto temuta Paesaggistica dovrebbe pronunciarsi in merito al lago artificiale creato dalle macchine in sosta in cui il sole di mezzogiorno si riflette lanciando bagliori.”

A distanza di dieci giorni, le automobili ammucchiate in quell’area sono ancora di più, come si vede dalle foto scattate oggi.
Ci si chiede se l’attività esercitata su quel terreno sia stata regolarmente comunicata e se il “Regolamento in materia urbanistico-edilizia per l’utilizzo temporaneo di aree da adibire a rimessa o deposito di veicoli” sia rispettato.

Giovedì 9 agosto 2012
Giovedì 9 agosto 2012
Giovedì 9 agosto 2012
Giovedì 9 agosto 2012
Domenica 19 agosto 2012
Domenica 19 agosto 2012
Domenica 19 agosto 2012
Domenica 19 agosto 2012
Domenica 19 agosto 2012
Domenica 19 agosto 2012
Domenica 19 agosto 2012
Domenica 19 agosto 2012
Domenica 19 agosto 2012
Domenica 19 agosto 2012

2 pensieri riguardo “Un parcheggio all’improvviso”

  1. Dopo aver visto le foto pubblicate, la curiosità mi spinge in via Lario lunedì 20 alle ore 21.oo circa e verifico che le automobili parcheggiate all’interno dell’area recintata sono almeno 200. Tutto in regola? Può darsi!
    La stranezza sta nel fatto che l’area occupata era interessata da un permesso di costruzione lasciato (presumo) poi decadere. Infatti si può notare che sulla via Lario vi è una recinzione da cantiere, che all’interno dell’area ci sono residui edilizi come ad esempio condotti fognari ecc.. Cioè appare come un’area non propriamente attrezzata e resa idonea ad ospitare un parcheggio di automobili. Sulla rete metallica dell’entrata non c’è nessun cartello che identifichi tale parcheggio e non vi è alcun richiamo ad eventuali atti autorizzativi. Tutto questo fa pensare ad un parcheggio improvvisato e non in regola. Si spera che in questi giorni le forze di vigilanza locale abbiano già effettuato appropriato sopraluogo ed accertato lo stato delle cose.

  2. Noto che anche in questo caso, tutto nasce da una segnalazione di un cittadino. Bene, molto bene. Vigiliamo il nostro territorio perché Lonate Pozzolo é nostra, non di chi abita fuori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: