3 pensieri riguardo “Aree delocalizzate: problema da risolvere”

  1. Non più tardi di qualche giorno fa, l’assessore alla sicurezza Portogallo (attraverso i quotidiani locali) affermava che Lonate è uno dei paesi più sicuri della provincia di Varese. Sempre secondo l’assessore i soliti guastatori che stanno all’oposizione hanno ingigantito il problema della sicurezza speculandovi sopra.
    Oggi leggiamo le affermazioni del Sindaco che evidenzia come i cittadini chiedano più sicurezza e che le zone della delocalizzazione sono oggetto di continua attenzione di “ladri e balordi”. A chi dobbiamo credere, al Sindaco o all’Assessore alla “sicurezza”?
    Mi viene spontaneo pensare e domandarmi: I due si parlano?
    Da queste interviste emerge con evidenza che la mano destra non sa cosa fa la mano sinistra. Non è il caso di pensare da parte del Sindaco di essere esso stesso a controllare le due mani?

  2. Fuori tema ma non tanto.
    Alcuni cittadini si domandano cosa sta succedendo sulle aree classificate A delle zone così dette isofoniche. In altre parole nelle aree a ridosso e a confine delle aree delocalizzate. In sostanza si sta operando dal punto di vista edilizio alla realizzazione di nuova residenza. Come tutti sanno queste zone non sono propriamente di qualità per poterci vivere. Infatti, l’attuale PRG nella propria normativa sconsiglia l’edificazione di carattere residenziale. In coerenza con l’operazione delocalizzazione era stata inibita la realizzazione di residenza nelle zone A (isofoniche) in attesa di una nuova programmazione urbanistica con il nuovo PGT. Su questa linea di divieto residenziale anche la prima amministrazione comunale Gelosa aveva confermato tale scelta. La nuova amministrazione (secondo mandato) del Sindaco Gelosa rivede il proprio pensiero quando è in itinere la stesura del PGT, e libera le aree dal divieto acconsentendo nuove edificazioni residenziali. Perché questa retromarcia? Che cosa è cambiato? E’ il frutto di una riconsiderazione urbanistica inerente a Malpensa, oppure è un cambio di strategia del nuovo assessore Rivolta? Risponde a quali necessità?
    La cosa, mi ero permesso di evidenziarla già un anno e mezzo fa. Proprio una delibera di consiglio comunale, tra le righe determinava l’inversione di tendenza del vincolo fino allora sostenuto. Poi seguì solo il silenzio. Solo oggi se ne vedono i risultati con i permessi di costruire.
    E’ del tutto fuori da ogni logica questa scelta. Proprio mentre si sta formando il nuovo PGT che dovrebbe determinare nuovi assetti urbanistici indicando soluzioni comprendenti anche le zone delocalizzate, si procede in modo irrazionale dando la sensazione di rispondere ad esigenze che non sono propriamente generali.
    Questo modo di operare dell’Amministrazione Comunale evidenzia una contraddizione di fondo rispetto alle scelte del “famoso” Documento d’Inquadramento Urbanistico che prevedeva uno sviluppo residenziale lontano dalla fascia A d’isolivello. Una sorte di schizofrenia urbanistica che induce a pensieri di dubbio sulla correttezza politica dell’assessorato competente.

  3. Non siamo fuori tema, anzi lo centriamo in pieno. E’ evidente come in assenza di una visione strategica e complessiva del territorio lonatese che è propria del PGT, chi oggi amministra si senta libero di fare tutto e il contrario di tutto, a volte smentendo o ribaltando questioni anche importanti.
    La questione della residenza in fascia A come spiega molto bene Dn. Br. è uno dei tanti aspetti che andrebbero risolti e affrontati nel discorso del PGT e non marginalmente o staccati addirittura dal discorso del PGT. Oggi chi percorre Via XXIV MAGGIO subito dopo la rotonda con Viale Ticino, si trova sulla sinistra (entrando in paese) un cartello che dice appunto che li si costruiranno delle villette su un piano e sopra al cartello passano gli aerei. Quella è una zona “compatibile” con la residenza? Con un pò di buon senso la risposta sarebbe no. Ma come sviluppare il discorso delle nuove residenze, del recupero delle aree delocalizzate, della perequazione di volumetrie da recuperare, senza la visione del PGT?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: