1 commento su “Ancora sul master plan di SEA”

  1. Un elemento di riflessione, che ribadisco qualora sia già stato evidenziato, sull’inutilità della terza pista anche in caso di aumento del numero di passeggeri, è la constatazione che anche la tecnologia aeronautica progredisce ed è oramai possibile trasportare oltre 800 passeggeri con un solo volo (Airbus A380 e Boing 747-8).
    Ciò significa, sia pure banalmente e approssimativamente, che a parità di movimenti aerei in aeroporto, volendo è quasi possibile raddoppiare il numero di passeggeri.
    Le più grandi compagnie aeree si sono già dotate di tali aeromobili per il lungo raggio anche se tuttora sono configurati per un numero minore di passeggeri.
    Quindi, in prospettiva, più che insistere con la terza pista, sarà bene che SEA, nel prevedere lo sviluppo di Malpensa, si preoccupi di come gestire il movimento dei passeggeri sia all’interno dello scalo sia per raggiungere/lasciare l’aeroporto.
    Chi obietta che in futuro aumenteranno i voli a corto raggio ( voli frequenti, minor numero di passeggeri, aerei più piccoli), deve scontrarsi col numero esagerato di aeroporti che ci circonda, molti dei quali inutili e qualcuno anche inutilizzato, che fa sì che il numero di voli su Malpensa si riduca notevolmente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: