1 commento su “Ferno non vuole pestare i piedi a SEA”

  1. La posizione di Ferno nel corso di questi ultimi mesi, è decisamente ambigua.
    Dalle parole non seguono i fatti, ma seguono altre parole…disarmanti e preoccupanti.
    Al di là di dare la colpa del PM10 al traffico (ignorando che la centralina si trova in una strada non trafficata), non si vuole considerare la presenza dell’aeroporto come la fonte principale di una serie di inquinanti che derivano dalla combustione del carburante avio e si sposta l’attenzione sulle altre fonti di inquinamento come il traffico veicolare e il riscaldamento o le stufe a legna.
    Gli inquinanti prodotti sono diversi, poiché si utilizzano carburanti diversi, con diverse componenti chimiche di partenza e dalla reazione di combustione escono altri prodotti. Una reazione chimica ha dei reagenti e dei prodotti che si formano perché ci sono quei reagenti a monte.
    Gli inquinanti prodotti dai gas di scarico degli aerei, come ha dimostrato la sentenza Quintavalle si formano perché durante la spinta dei motori al massimo, non tutto il carburante avio viene bruciato allo stesso modo e quindi escono una serie di prodotti che sono la somma di quello che viene bruciato, di una parte di carburante che esce tal quale e questi prodotti semi ossidati.
    La domanda a questo punto è semplice: anche le nostre autovetture hanno questi problemi durante la fase di accensione o durante la guida? Anche la benzina verde o il diesel non viene bruciato tutto? Stiamo dicendo questo? Se fosse così la situazione dovremmo sostituire la quasi totalità del parco auto esistente oggi.
    Lo stesso discorso vale per i riscaldamenti, abbiamo veramente della caldaie che funzionano così? ci sarebbe da preoccuparsi e non poco. Sulle stufe a legna poi secondo si sta prendendo un grosso abbaglio. Nessuno mette in dubbio che le stufe a legna sono una delle fonti di produzione del PM10, ma viste le misurazioni della centralina di Ferno dovremmo affermare che un buon 90% delle abitazioni di Ferno hanno come riscaldamento o utilizzano stufe a legna.
    E’ cosi? Abbiamo il 90% di abitazioni che usano questi sistemi? Francamente mi sembra di no. Quindi evitiamo di nascondere la testa sotto la sabbia per fare finta di non vedere il vicino scomodo che si chiama aeroporto.
    Oppure le motivazioni sono altre? Non ci si vuole mettere contro perchè….verrebbero meno alcuni sponsor rispetto a quanto si fa in paese? leggiamo i manifesti…troveremo la risposta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: