Campo della Promessa?

VaresenewsProfughi, sempre più probabile l’arrivo a LonateAlfieri e Tosi (Pd): “No a Lonate: strutture fatiscenti e problemi di sicurezza”“Profughi nella ex caserma, scelta costosa e insicura”Lonate aspetta già i profughiMaroni: “Campi in tutte le regioni, Abruzzo escluso”CommentiGalleria fotografica
InInsubriaClandestini dalla Tunisia: un campo ai confini di VareseGalli:”I profughi li prendano in casa i buonisti dell’accoglienza”
ASCAImmigrati: sindaco Lonate Pozzolo, Tendopoli? Non escludo dimissioni
La Repubblica MilanoGalleria Fotografica
RadioPopolareCose che succedono in Lombardia (30 marzo 2011) [Versione locale]

La Provincia del 31 marzo 2011
La Provincia del 31 marzo 2011
La Provincia del 31 marzo 2011
La Provincia del 31 marzo 2011
La Prealpina del 31 marzo 2011
La Prealpina del 31 marzo 2011
La Prealpina del 31 marzo 2011
La Prealpina del 31 marzo 2011
inInsubria del 30 marzo 2011
inInsubria del 30 marzo 2011
Varesenews del 30 marzo 2011
Varesenews del 30 marzo 2011
Varesenews del 30 marzo 2011
Varesenews del 30 marzo 2011
ASCA del 31 marzo 2011
ASCA del 31 marzo 2011
inInsubria del 31 marzo 2011
inInsubria del 31 marzo 2011
Varesenews del 31 marzo 2011
Varesenews del 31 marzo 2011
Varesenews del 31 marzo 2011
Varesenews del 31 marzo 2011
Varesenews del 31 marzo 2011
Varesenews del 31 marzo 2011

3 pensieri riguardo “Campo della Promessa?”

  1. Anche ieri sera ho parlato con Mohamed. L’ho salutato e ci siamo dati appuntamento a presto. Lui abita in Algeria, io a Lonate Pozzolo. Ci si sente via Skype. Mohamed è un bravo ragazzo e da tre anni sto cercando di creargli le condizioni per immigrare qua. Legalmente, dannazione. Questo il guaio. Ci metterebbe un attimo, Mohamed, a infilarsi su una barca e piombare qua. Non lo fa perché Mohamed vuole rispettare la legge, quella legge che voglio rispettare anch’io. A volte ci si sente dei pirla, però i principi sono principi. La legge Bossi-Fini grida vendetta al cospetto di Dio e degli uomini, spero che presto sia abrogata, ma – finché c’è – la rispetto.

    Ospitare i migranti a Lonate Pozzolo? Ho detto quel che penso a un giornalista, non anticipo la risposta alla sua domanda.

    Queste tendopoli sono un monumento, un tempio, dell’incapacità e del fallimento delle politiche di contrasto nei confronti dell’immigrazione illegale. E, per favore, non confondiamo i PROFUGHI coi MIGRANTI. A Lonate chi arrivano? PROFUGHI (libici) o MIGRANTI (tunisini, egiziani, marocchini)? Dalla Tunisia, per esempio, non c’è nessuna emergenza umanitaria. A maggior ragione, ora che Ben Ali se n’è andato e non ritorna più, ci potrebbero essere le condizioni per vivere nella propria Patria più serenamente.

    E sbaglia Berlusconi a chiamarli “poveri cristi“. Io ho visto i veri “poveri cristi”: sono rannicchiati sui gradini delle moschee, con il capo appoggiato sulle ginocchia, lo sguardo a terra e il braccio teso. Chi cerca di attraversare il Cimiter Mediterraneo sono persone che tentano la sorte e sperano – spesso poggiando su convinzioni sbagliate – di avere un futuro migliore.

    Nel corso di questi ultimi venti anni, la stragrande maggioranza dei migranti hanno varcato le frontiere di questa “fortezza Europa” in barba a qualche legge, o “clandestinamente” o procurandosi documenti falsi, oppure facendo “carte false” per documenti veri (storia lunga). Non ci si chiede come mai i cittadini francofoni del Nord-Africa preferiscono fermarsi in Italia invece che andare in Belgio o in Francia, là dove si parla la lingua che hanno studiato a scuola e che ascoltano in TV? Non rispondo, è troppo semplice.

    Questi campi per migranti (NON PROFUGHI) sono solo l’anticamera del fuggi-fuggi. Non tutti vengono rimpatriati, in molti casi i migranti trovano il modo per restare qua. Illegalmente, ma restano.

    Personalmente, non ho paura. Mi rammarico che ancora una volta in Italia abbiano la meglio non i più onesti, ma i più furbi. Non cattivi, eh? Furbi. In questo, fra stranieri e italiani non c’è nessuna differenza. La Truffa è uguale per tutti.

    CIAO [SIGLA]

  2. La faccia di una persona dice tante cose. E quella del presidente della provincia di Varese dice tutto.
    La provocazione lanciata (per usare il lunguaggio leghista) è una PIRLATA. E’ l’evidente fallimento della politica della Lega Nord sul tema dell’immigrazione. E’ l’evidente fallimento dello stare a fianco di un Berlusconi che ha baciato la mano a Gheddaffi. E’ l’evidente fallimento di una politica estera, per molti aspetti inesistente.
    Ora si chiede aiuto all’Europa. Ma come ci siamo collocati in europa sul tema dell’immigrazione? Che spettacolo hanno dato i vari Borghezio nel consesso internazionale? E adesso che cosa pretendiamo. Certo che ci prendono a pesci in faccia, non meritiamo altro.
    Tutte le parole d’ordine della Lega si sono frantumate. La realtà è ben più complessa di qualche trovata elettorale. Bisogna imparare a parlare con la testa e non con la pancia.
    Dalla testa nascono idee e soluzioni ai problemi. Dalla pancia dopo il processo digestivo, sappiamo tutti cosa esce.

  3. La questione dei campi dove ospitare queste persone, ha messo in evidenza la non adeguatezza del Ministro degli Interni e quella dei suoi funzionari. E’ stato sbagliato il mondo di gestione della problematica, relegando gli enti locali a semplici lettori di notizie sui quotidiani senza averli preventivamente ascoltati o quantomeno interpellati. La seconda questione è relativa ai siti. Questi signori avevano proposto un mese fa, l’ex carcere Bellaria, non immaginandosi che questo fosse stato abbattuto per far posto a Malpensa. E’ questa dunque la serietà di chi dovrebbe prendere delle decisioni? Il campo della promessa è un luogo non idoneo sia per una tendopoli che per ospitare nei locali queste persone. Io non faccio una differenza tra profugo e clandestino, le chiamo semplicemente persone; e al campo della promessa in questo momento e in questa situazione delle persone non posso rimanere. Non ci farei stare nemmeno il peggiore dei miei nemici.
    Personalmente, ma questo è il mio punto di vista, mi auguro che anche su questa questione si abbia il buon senso di evitare gli annunci politici da parte di qualche padano locale che strumentalizza a proprio favore la situazione.
    Non c’è assolutamente da strumentalizzare queste situazione. E’ di oggi la notizia data dall’On. Reguzzoni che il campo della promessa è stato stralciato dai siti ove ospitare queste persone. Attenderemo nei prossimi giorni la conferma.
    Sentiremo qualcuno cantare vittoria rispetto a questa decisione? Mi auguro di no, anche se tutto mi fa pensare all’esatto contrario. Nessuna forza politica vince su questi argomenti, per certi versi si perde tutti. Ma sulla scelta di non usare il campo della promessa come luogo per accogliere delle persone, forse, ha vinto il buon senso…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...