1 commento su “Domenica 13 febbraio 2011 a Tornavento”

  1. Bene! Bravi! Bis!
    Un’idea, un auspicio per la prossima iniziativa a tema qui a Lonate Pozzolo: una manifestazione pubblica condivisa con le altre forze politiche attive in paese: PdL, UdC, D.U., per parlare ai lonatesi in COMA CIVICO™ (in coma comunque si può sentire chi ti parla): questa non è una faccenda di parte, ma un’emergenza condivisa di fronte a una futura aggressione e invasione, che ammazzerà Lonate Pozzolo. Dieci anni fa ci sarebbe stata anche la Lega Nord di Lonate Pozzolo. Allora la Lega tutta era in prima linea CONTRO la grande Malpensa, ma ora è a favore della GRANDISSIMA Malpensa. Che cosa è cambiato nel frattempo?

    Malpensa vuole portar via pezzi di Lonate Pozzolo e procurerà danni al paese dal punto di vista urbanistico, economico e sociale.

    Cosa avremo in cambio? Quali sono le promesse? Le stesse di dieci anni fa. Fossero state realizzate, tutti vivremmo felici e contenti. Pure ricchi, come in Dubai o a Montecarlo. Non mi pare siamo messi così.

    La terza pista porterà lavoro, dicono. Non sanno dire altro. La stessa roba di dieci anni fa.
    L’espansione di Malpensa arricchirà pochissimi (i già ricchi) e impoverirà, distruggerà, la vita di moltissimi. La Malpensa continuerà anche e soprattutto a essere uno specchietto per le allodole, allodole provenienti da ogni parte del Sud-italia e del Sud del mondo, gente attirata dalle mille luci dell’aeroporto. Spesso, per arrivare qui, si fanno carte false (nel senso letterale del termine). Probabilmente la Lega Nord non sarà contenta di saperlo, ma già adesso è così. Si piazzino gli uomini della Lega per un’oretta alle sbarre del parcheggio dei dipendenti dell’aeroporto. Ascoltino le vulgate, ammirino le carnagioni. Dal Sud d’Italia e dal Sud del mondo vengono ora e in seguito ancora di più verranno qua, trainati da catene migratorie già attive. Lavoreranno due, tre, quattro mesi; scadrà il contratto, chissà se verrà rinnovato, probabilmente no, ma resteranno a Lonate Pozzolo. Tornare al paesiello da sconfitti è una vergogna più insopportabile della fame.

    Questa cosa qua è diventata Lonate Pozzolo, questa cosa qua lo diventerà ancora di più. Le sacche di disperati si ingrossano. Per ulteriori informazioni cifotonare Caritas, oppure Servizi Sociali.
    E Malpensa continua a luccicare.

    Viva Lonate Pozzolo. Basta Cemento, Difendiamo La Terra Dei Nostri Padri, Padroni (NON BONOMI) A Casa Nostra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: