SOS Lonate Pozzolo ha terminato l’attività

Riceviamo e pubblichiamo:

In qualità di Ex Presidente dell’associazione di volontariato SOS di Lonate Pozzolo (AMBULANZA) comunico che alla fine del 2010 l’associazione ha terminato la propria attività.

Dal 2006 i volontari dell’associazione hanno garantito il trasporto delle persone bisognose da e per le strutture sanitarie e sono stati il punto di riferimento per i servizi di assistenza sanitaria durante le manifestazioni sportive svolte nel territorio varesino.

Oltre alle attività sopra descritte l’associazione ha promosso inizialmente corsi di “Primo Soccorso” per la popolazione fino ad arrivare nel 2009 all’attivazione di un corso per “Soccorritore Volontario 118” che ha portato alcuni partecipanti all’acquisizione del titolo di Soccorritore Certificato 118.

In questi anni l’associazione ha potuto contare sulla disponibilità di tante persone che hanno creduto e lavorato volontariamente per un progetto che aveva l’ambizione di portare una struttura di pronto intervento necessaria e funzionale alle esigenze del territorio lonatese ma purtroppo vicissitudini, difficoltà nel reperire un numero di volontari adeguato a svolgere in via continuativa il servizio, ci ha portato a decidere per la chiusura dell’associazione.

Tra le persone che vogliamo ringraziare per il loro fattivo apporto e la loro concreta vicinanza vorremmo ricordare l’assessore Patera e tutta la struttura della “Fondazione Accoglienza Anziani” che ci hanno permesso di poter avviare l’associazione, fino ad arrivare alla “Fondazione Iseni y Nervi”, in particolare nella persona del Dr. Fabrizio Iseni, che in questi ultimi anni ci ha garantito in modo assolutamente gratuito e disinteressato, una sede e degli spazi e per poter continuare la nostra attività, oltre al supporto di tutta la struttura del centro clinico.

La nostra associazione ha sempre dimostrato che il volontariato non è solo un impegno fine a se stesso, ma rappresenta una risorsa importante per le popolazioni che hanno la fortuna di averne sul proprio territorio.

Aiutare e sostenere le associazioni di volontariato significa far sopravvivere i valori della solidarietà e dell’impegno civile di cui oggi s’inizia a sentirne sempre più la mancanza.

Giovanni Rossetti