Una proposta concreta

VaresenewsVia Gaggio? Un museo all’aperto

La Prealpina del 16 maggio 2010
La Prealpina del 16 maggio 2010
Varesenews del 17 maggio 2010
Varesenews del 17 maggio 2010

1 commento su “Una proposta concreta”

  1. Una proposta concreta, sì: più Gaggio per tutti!

    È appena finita la riunione settimanale del Comitato Viva Via Gaggio. Da chi è composto il Comitato Viva Via Gaggio? Da chi vuole farne parte. Tutti si sentano inclusi, c’è posto per tutti. E per ognuno c’è un compito diverso.

    VivaViaGaggio, nata per caso a fine Gennaio del 2010 e portata avanti per precisa volontà di lì in avanti, è un’esperienza tanto faticosa quanto affascinante. Il fermento di passione e di idee è in continua crescita.

    E a questo punto mi piace umanizzare la questione: Comitato WVG? Consiglio di Amministrazione SEA? Sì, ma dietro le etichette ci sono gli uomini, nel senso di specie umana (ah, com’è maschilista la lingua italiana!). Uomini da una parte e uomini dall’altra. Noi ci stiamo esponendo, stiamo mettendo la nostra faccia: la si potrà vedere domenica 23 maggio dalle 15.00 alle 19.00 in via Gaggio a Tornavento, all’altezza della sede del Parco del Ticino. Là piazzeremo il nostro gazebo, là mostreremo l’appello per la sopravvivenza di Via Gaggio e contro la terza pista di Malpensa, là chiederemo la firma di ogni cittadino. Stiamo facendo tutto questo per far cambiare idea agli altri uomini, agli uomini della Società per Azioni SEA. Secondo noi stanno compiendo una pazzia, una vera pazzia. Gli uomini sbagliano, sta a noi farlo presente.

    Cari uomini di Sea, noi vi abbiamo ascoltato e ci avete raccontato del mirabolante sviluppo dell’aeroporto. Interessante, ma non fa per noi. Sappiamo che state facendo tutto questo per il benessere del territorio circostante, ma stiamo già bene così. I vostri discorsi sulle opportunità del lavoro in aeroporto sono incantevoli: già dieci anni fa fummo incantati nella stessa maniera. E ancora mettete su lo stesso disco?

    No, cari uomini di Sea, Vi ringraziamo per il Vostro interessamento, ma non abbiamo bisogno di niente. Arrivederci e grazie. Preferiamo tenerci via Gaggio così com’è, preferiamo far respirare un sospiro di sollievo a Tornavento. Anche se ci alfastaste le strade d’oro, preferiremmo continuare a portare i nostri figli in Via Gaggio, territorio di Lonate Pozzolo, frutto del lavoro volontario di Lonatesi. Abbiamo la dignità per non aver bisogno delle briciole dei Vostri affari.

    Poveri ma belli, poveri ma sani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...