Inquinamento e salute

Nella seduta del consiglio comunale di giovedì scorso è stata presentata e discussa l’interrogazione sulla misura degli agenti inquinanti. La risposta data dall’amministrazione (qui trovate l’audio) sembra dimostrare una effettiva sensibilità all’argomento e mi auguro si possa rapidamente tradurre in fatti concreti. Un esempio “virtuoso” ci viene dal comune di Casorate Sempione, come riportato nell’articolo del Giorno …

Il Giorno di martedì 27 aprile 2010

Registrazione del Consiglio Comunale del 29/30 aprile 2010

Seduta di giovedì 29 aprile 2010.

  • Approvazione verbali sedute del 24.03.2010 e 25.03.2010. [… non l’ho registrato … sorry!].
  • Comunicazioni del Sindaco [mp3 N02].
  • Approvazione programma triennale delle opere pubbliche 2010/2012 ed elenco annuale 2010 [mp3 N03].
  • Addizionale comunale all’imposta sul reddito delle persone fisiche – conferma disciplinare e aliquota [mp3 N04].
  • Approvazione bilancio di previsione 2010 – relazione previsionale e programmatica 2010/2012 – bilancio pluriennale 2010/2012 – Piano generale di sviluppo e allegati.
  • Interrogazione Prot. Num. 6564 del 18.03.2010 “Consiglieri Rosa, Ferrario, Iannello, Buonanno” ad oggetto: Interrogazione Misure inquinanti [mp3 N06].
  • Interrogazione Prot. Num. 8587 del 09.04.2010 “Consigliere Armando Mantovani” ad oggetto: Rifacimento Videosorveglianza [mp3 N07].

Seduta di venerdì 30 aprile 2010.

Seduta di lunedì 3 maggio 2010.

  • Mozione Prot. Num. 8586 del 09.04.2010 “Consigliere Armando Mantovani” ad oggetto: Incontro con Italcogim del 08.04.2010 [mp3 N12b] (mi spiace … per un errore del tecnico audio è saltata la registrazione della parte successiva alla sospensione. Ho recuperato solo un’immagine della mozione definitiva e approvata all’unanimità: la trovate a questo link).

Parliamo ancora delle regole

Ieri sera il Consiglio Comunale si è concluso alle 0.05, interrompendo la trattazione dell’ordine del giorno al penultimo punto tra quelli previsti.

Infatti, quando mancava solo la discussione della mozione della Lega sull’incontro tra Comune e Italcogim, il segretario PDL Rivolta si alzava e usciva, affermando che era passata mezzanotte e quindi non sarebbe rimasto. Lo seguivano alla spicciolata alcuni consiglieri di maggioranza, finché il Sindaco ha deciso”Io sto con la maggioranza e quindi me ne vado”.

Restavano seduti ai banchi del consiglio i sei consiglieri di minoranza (i due presenti della Lega e i quattro dei Democratici Uniti), fino a quando il Sindaco ha precisato che la seduta era tolta.

Riporto l’articolo 21, comma 5, del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale:

“Qualora la quantità degli argomenti posti all’ordine del giorno lo renda opportuno, il presidente sentita anche la conferenza dei capigruppo, può convocare la seduta del consiglio comunale ripartendone i lavori in più giorni. Analogamente, qualora i lavori del consiglio comunale si protraggano nelle ore notturne e specificatamente dopo le ore 24.00, esaurito l’argomento in discussione a tale ora, il consiglio viene sospeso dal presidente che ne stabilisce la continuazione della seduta nel giorno successivo a quello della sospensione, mantenendo altresì la medesima ora stabilita nell’avviso di convocazione della seduta sospesa.”

Quindi, a rigor di logica, ci vediamo tutti stasera 1° maggio 2010 alle ore 20.30, per la conclusione del Consiglio Comunale, giusto?

Furti diminuiti?

Nell’ultimo Consiglio Comunale è stata discussa la mozione della Lega sulla videosorveglianza.
Restano parecchi dubbi sulla effettiva sicurezza garantita dal sistema così come è stato concepito, con la trasmissione delle immagini tramite rete wireless. Infatti, una rete wireless è facilmente disturbabile, mentre una trasmissione via cavo è sempre più sicura.
Parlando con l’assessore Portogallo (in Consiglio Comunale non abbiamo potuto intervenire perché nella trattazione delle interrogazioni ha diritto di parola solo l’interrogante), è emerso che il problema è Tornavento, dove l’ADSL non arriva e quindi non c’è altra soluzione.
Suggeriamo, anche nell’interesse dei cittadini di Tornavento, che il Comune si faccia carico di sollecitare il gestore telefonico a cablare anche la frazione, che, come abbiamo visto nelle slide di presentazione al bilancio, è la parte di Lonate che ha avuto un incremento di popolazione in percentuale più elevata rispetto a S. Antonino o al capoluogo.

La Prealpina del 1° maggio 2010
La Prealpina del 1° maggio 2010