Il rispetto delle regole

Il Consiglio Comunale riprende stasera alle 20.30, con la prosecuzione della trattazione dell’ordine del giorno iniziata ieri, come prevede il regolamento.

Durante il precedente mandato Gelosa (2004-2009), infatti, si è aggiornato il regolamento del Consiglio Comunale prevedendo che a mezzanotte si esaurisce il punto in discussione e poi si rimanda la riunione alla data prevista per la prosecuzione. Questo per evitare le riunioni fiume che, specialmente quando si parla di bilancio, portavano le sedute a durare fino a orari notturni insostenibili, in particolare per chi il giorno dopo deve alzarsi per andare a lavorare. Ricordo di aver assistito a Consigli Comunali fino alle due o alle tre di notte.

Ieri sera, alla fine della trattazione del punto n. 7, passata la mezzanotte da una decina di minuti, il Sindaco ha tentato di proseguire come nulla fosse, con il punto successivo. Alle nostre rimostranze, ha detto che qualche Consigliere gli aveva chiesto se si poteva proseguire a oltranza, visto che domani (oggi) è prefestivo.

Ora, il regolamento è regolamento sia quando conviene che quando non conviene: non lo si usa quando si cronometra il tempo utilizzato per la discussione delle interrogazioni, per stopparle al momento opportuno (con una precisione da spaccare il secondo), per poi ignorarlo quando si vuole proseguire oltre l’orario stabilito.

Inoltre, se si voleva provare ad accontentare questi Consiglieri che il venerdì sera prefestivo hanno di meglio da fare che partecipare al Consiglio Comunale, era doveroso dirlo! Chiedere se si è tutti d’accordo PRIMA di proseguire con la trattazione dei punti come se fosse una prassi normale.

Ovvio che alla successiva votazione sulla volontà di proseguire o meno, tutta la minoranza, Lega compresa, oltre ad un consigliere di maggioranza, ha chiesto che si proseguisse questa sera.

Il Sindaco ha cercato di far passare l’idea che i punti successivi fossero poco importanti e di veloce trattazione: tra i punti da trattare ci sono il regolamento dell’asilo nido comunale (da votare articolo per articolo), l’approvazione delle controdeduzioni alle osservazioni pervenute sul PII GioElleZeta e la mozione relativa alla tutela della zona del Gaggio.

Immagino che la forza dei numeri faccia pensare che le votazioni siano sempre una formalità, ma io vorrei che il ruolo del Consigliere Comunale non venisse sminuito a chi semplicemente deve alzare la mano. Mi aspetto invece una discussione corretta sulle questioni, senza che venga messa fretta per finire nei tempi che fanno più comodo.

Una discussione sulla terza pista fatta all’una di notte ha qualche significato?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...