4 pensieri riguardo “Flop”

  1. Certo che te lo dico, caro Paolo! Mi rivolgo a te perché in questo modo evito le noiosissime premesse per chi ama istruire processi alle intenzioni. O, meglio, di ‘ndrangheta il 25 aprile si può parlare eccome, ma se proprio proprio non ci fosse un’altra data disponibile.
    Sto affrontando il tema da un punto di vista esclusivamente tecnico. Metti caso ci venisse in mente di mettere in piedi una TizianiVielmiEventi srl, ditta di organizzazione di congressi, convegni, battesimi, prime comunioni, cresime e matrimoni. Immagina ci fosse stata commissionata l’ideazione e organizzazione di una serata sulla ‘ndrangheta. Al committente per prima cosa chiederemmo l’obiettivo. Bene, se l’obiettivo fosse quello di coinvolgere i cittadini, potremmo mai pensare di fissare come data il Venticinque Aprile? Una assurdità, per più di un motivo, che qua non elenco.

    Lasciando perdere ogni altra considerazione di tipo politico – che pur è buona cosa valutare dal punto di vista tecnico-organizzativo – è stato commesso un grave errore, che ha arrecato un danno rispetto alle finalità.

    Fossimo stati noi della TizianiVielmiEventi srl a ottenere tali risultati fallimentari, ce ne avrebbero chiesto duramente conto. Probabilmente non ci avrebbero pagato o noi non avremmo chiesto i soldi per pudore.

    Non è morto nessuno, dài. È stato commesso un errore. Amen. Sbagliando, si impara. Lo si ammetta però. E chi scrive, di errori, ne commette tanti. Se gli errori fossero figurine, io avrei già completato dieci album Panini.

    Caro Paolo, ti ricordi la camminata di Viva Via Gaggio? È stato uno degli eventi più riusciti degli ultimi cinque anni. Un’impresa, difficilissima, nata in un contesto ambientale avverso. Quante persone pensi sarebbero venute se noi l’avessimo organizzata il Venticinque Dicembre alle 11 di mattina, magari legittimamente dicendo che abbiamo abbinato la camminata al Natale perché vogliamo celebrare la Nascita di un movimento di cittadini? Secondo te per Viva Via Gaggio ci siamo mossi sette giorni prima con quattro volantini e due manifesti? Col cavolo! È stato un lavoraccio lungo mesi, massacrante, ma che ha dato i suoi frutti.
    Lonate Pozzolo è una comunità in coma civico (non so se l’ho già scritto in questo blog :-)), organizzare qualcosa qua è terribilmente difficile. Soprattutto su un tema così spinoso come la ‘ndrangheta.

    Siccome io odio criticare e basta, mi rendo disponibile a contribuire per l’organizzazione di un altro incontro a tema. Gratis, come sempre.

    Vedrai, sarà una bomba. Ehm… facciamo un trionfo. Meglio.

    Ciao.

  2. A parte il fatto che ho già una srl e sono massacrato dalle tasse 🙂
    A parte il fatto che se io e te dovessimo mai fare una società, la facciamo per gioco 🙂 ed in Marocco 🙂 (a proposito informati quante tasse si pagano lì 🙂 ) io non dico che la scelta è stata felicissima, certo che se l’avessero fatta magari una sera, la gente avrebbe partecipato di più, ma eravamo veramente in 4 gatti (vero The Jack 🙂 ) e visto l’argomento non avrei fatto tanto il sofistico. Comunque caro Roberto la colpa è tua e solo tua: ti avevo detto o no?!?!? che dovevi fare l’addetto stampa del comune!!!! 🙂 Tu sei il N°1 dei professionisti quindi se l’evento non è riuscito, fossi io il Sindaco, ti chiederei i danni. Uhè Sig. Sindaco, sto scherzando èh!!!! 🙂 Prima che si rivalga veramente è sempre meglio precisare… Un saluto a tutti, anche al Sig. Sindaco o chi legge per lui.

  3. OK … giorno sbagliato, ora sbagliata, clima sbagliato … ma davvero la partecipazione è stata impressionante (in senso negativo, ovviamente).
    Caro Paolo, se non contiamo le presenze “di servizio” (politici, giornalista e relatori), forse i gatti erano persino meno di quattro … letteralmente (sic).
    Sarò un ingenuo, ma debbo ammettere che mi aspettavo di più …
    E adesso? Dopo un risultato come questo non si può che migliorare … diamoci da fare!! Se, come pare, siamo tutti d’accordo sul tema, cerchiamo di organizzare (bene) un evento tutti insieme – maggioranza compresa.

    1. Caro Jack, mi risulta che anche per la presentazione di un romanzo di un lonatese mesi fa, la partecipazione fu la stessa. Come vedi la variabile ‘ndrangheta non è esplicativa. Qua si tratta di violare il coma civico profondo nel quale versa la comunità lonatese.

      Un brivido alla lettura dell’articolo all’altezza della parola «disgrazia». Dio mio! La ‘ndrangheta non è una leucemia fulminante, non è un terremoto, non è un meteorite caduto da Marte.

      Se la ‘ndrangheta si è trasferita nel Nord e se – soprattutto – qua nel Nord è rimasta, è perché ha trovato terreno fertile, corsie privilegiate, connivenze. Mi sbaglio?

      La complicità più grande, l’indifferenza della gente.

      CIAO!
      rob

      ps giunge voce che lo spaccio di cocaina in via Novara non sia gestito dalla Caritas Ambrosiana. Lo sappiamo, vero? LONATE POZZOLO, SVEGLIAAA!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: