Parco del Ticino, turismo ed Expo

VaresenewsTurismo sostenibile, la nuova scommessa del Parco Ticino

L’impressione è che Lonate sia sempre indietro, a rincorrere.
Cosa si prevede in vista dell’Expo? Parte delle aree delocalizzate possono essere valorizzate, dando loro una vocazione turistica?
Non è il caso che l’assessore al marketing territoriale svolga quello che dovrebbe essere il suo compito, cioè la valorizzazione del territorio? (…e, no, non sto parlando di valore delle aree edificabili…)

E’ anche scoraggiante l’attendismo del Parco del Ticino, per quello che riguarda la questione terza pista di Malpensa. Non si può sentir dire: “Ora vogliamo conoscere nei dettagli gli sviluppi previsti, valuteremo se siano coerenti con i nostri programmi.”
Guardi, Presidente Bertani, con un semplice ragionamento di massima, anche non approfondito, la terza pista NON PUO’ essere coerente con i programmi del Parco.

Varesenews del 7 aprile 2010
Varesenews del 7 aprile 2010

2 pensieri riguardo “Parco del Ticino, turismo ed Expo”

  1. Buonasera a tutti.

    Già ieri avrei voluto commentare la notizia “La TV celebra il Fiume Azzurro”, ma mi sono imposta di non farlo, lo faccio ora, questo articolo mi pare più convincente del primo.
    Avrei voluto leggere un articolo a 360° sulla sig.ra Bertani che va in TV sponsorizzando, giustamente, il parco del Ticino. Mi chiedo come mai il suo intervento televisivo riguardi più che altro la parte milanese del parco, lo stesso parco che solo pochi giorni prima delle riprese è stato testimone di una bellissima camminata in Via Gaggio, sarà forse che la signora, in qualità di presidente , non è al corrente di ciò che avviene nel parco? Non ci credo. Sarebbe stata un’ottimo sponsor per la salvezza di via Gaggio.
    Quindi mi sono informata, ho rovistato su internet per capire chi era e chi è questa signora, cosa faceva e cosa fa e ho trovato un sacco di materiale mooolto interessante, non ultimo il fatto che è oggetto di indagini sul fattaccio che riguarda la cava incriminata di Lonate.
    Dunque il dubbio mi sorge spontaneo: sarà a favore della terza pista o no? Vorrà salvare via Gaggio o no? Deve rendere conto a qualcuno delle sue scelte operative, che dovrebbero essere esclusivamente a tutela dell’intero Parco del Ticino?
    Vista la risposta che ha dato in merito alle preoccupazioni di noi lonatesi sulla terza pista, rimango ancora con tutti i miei dubbi.

    Un saluto a tutti i lonatesi.

  2. Ritengo anch’io che un ragionamento di massima ci dovrebbe far pensare che la terza pista non sia compatibile con l’obbiettivo di tutelare il parco. Avere un parco che permetta ogni tipo di progetto anche “devastante” vuol dire non averlo affatto. Ma non mi voglio dilungare su questo punto (su cui ho già avuto modo di “commentare”) ma il timore che ho è che poteri economicamente molto forti possano “comprarsi” parti importanti di opposizione manipolando l’informazione (in continuazione si legge che malpensa deve essere vista come opportunità piuttosto che come ingombro vd sindaco di somma lombardo, oppure che la terza pista è essenziale); niente di più falso e visto che di errori con Malpensa ne sono stati fatti molti perchè non farne un altro ancora (forse definitivo?). Ma perchè non ci si ribella?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: