6 pensieri riguardo “Rosa d’oro”

  1. Ta-dah! Concorrenza! Varrà di più il Premio S.Ambrogio della Pro-Loco oppure il premio “Rosa D’Oro” del Comune? Per evitare sovrapposizioni, la Pro-Loco il 7 dicembre dovrebbe premiare solo maschietti.

    E poi, in tempi di par condicio e della sua ferrea legge, il nome Rosa D’Oro viola le norme. Dobbiamo assolutamente sostituire il nome della capogruppo D.U.: chiamiamolo Premio XX D’Oro.

    Intanto le ore ininterrotte di veglia continuano, il sonno non accenna a venire. Dal consiglio comunale di ieri, ho una voce nella testa. Una vocina, una vociona, quella di The Jack, che denuncia: IL P.G.T.DOV’È?. Forse però ho trovato qualcuno che può aiutare The Jack e tutti noi, persi in questo conflitto interiore. Ecco qua!

    🙂

    Ciao ai lonatesi!

      1. Caro The Jack, sono contento tu abbia ricordato la mia NOMINÉSCION dello scorso anno. Quando l’ho saputo, ho esultato.

        Giuseppina Vizzolini, “la Signora Pina”, è un pezzo di quella Lonate Pozzolo che sta scomparendo, anzi che già non c’è più. Sì, perché i lonatesi sono brava gente. Con tutti i difetti del mondo, ma brava gente. Ora i lonatesi stanno sparendo, perché chi può se ne va o a Lonate Pozzolo restano solo per dormire. Lonate Pozzolo piano piano sta morendo, sta divendando una città fantasma, una comunità carcassa. Una MALPENSERIA™.

        La Signora Pina, in questi suoi anni da pensionata e da volontaria all’Associazione Anziani, ha continuato a mettere a disposizione la sua intelligenza, il suo spirito organizzativo e il suo senso pratico. Ho sempre ammirato il tuo modo di fare: contrariamente a quei volontari filantropi boriosi, tutti “io… io… io…”, la Signora Pina ha sempre preferito nascondere la propria persona, per privilegiare solo le tante attività che ha promosso.

        Proprio non me la immagino, là, a ricevere il premio e gli applausi. Spero che l’emozione non abbia la meglio e riesca a dire qualcosa. Sì, perché la Signora Pina, da raccontare, ha veramente tanto. Ciao. [SIGLA]

    1. Non so come si sia potuto aspettare così tanto a dire grazie pubblicamente alla “Pina…dal cumun”.
      Ha dimostrato la sua generosità sia quando lavorava (sarebbe bello se qualcuno ci ricordasse quanti erano i dipendenti comunali quando Giuseppina ha iniziato a lavorare in comune nel…..???)sia quando da volontaria si è prodigata (e si prodiga) per gli altri senza mai pretendere alcun riconoscimento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: