10 pensieri riguardo “Auguri in Comune”

  1. Che Dio benedica tutta Lonate Pozzolo, non solo gli uffici comunali: tre ricevitorie di LottoEnalotto&affini, un’agenzia di scommesse SNAI e la nuovissima e inquietante sala di slot machines. Il tutto racchiuso nel quadrilatero centrale di via Cavour, via Dante, via Vittorio Veneto e via Roma. Lonate Pozzolo come Las Vegas: Lonatas Pozzolegas.

    Ho compiuto un esercizio interessante: stazionare dieci minuti nei pressi della nuova sala slots, ho registrato visivamente il traffico in entrata e uscita e ho tratto delle osservazioni interessanti, tutte da rielaborare.

    Intendiamoci: aprire una sala slots è perfettamente legittimo e e sarà compito del titolare (non so assolutamente chi sia) di farla funzionare al meglio. In bocca al lupo e buon lavoro a lui. Compito delle realtà educative laiche e religiose sarà invece quello ricordare a giovani e adulti quanto pericoloso e devastante sia il gioco d’azzardo, anche e soprattutto quello apparentemente innocuo, che parte da pochi euro. Nelle scuole, al centro di aggregazione, negli oratori: lo si ricordi con ancora maggior forza. Si sappia essere convincenti, argomentando gli enunciati.

    Dal mio appostamento di dieci minuti, ho già capito che in quella sala slot, indirettamente, entreranno tutti i lonatesi.

    E qui mi fermo.
    CIAO!

  2. Sem a post. Provate ad andare da quelli che giocano a chiedergli 1€ per un fine benefico.. Sarebbe interessante (magari tu Roberto lo sai?) sapere quanto ci guadagna lo stato con queste cose, così per capire e riflettere..
    Ciao

  3. No, Paolo, non so quanto lo Stato guadagni dal suo spaccio legalizzato. Sì, con le lotterie lo Stato è uno spacciatore di sogni. Il Win For Life, poi, è letteralmente satanico: un’estrazione all’ora, devastante. E poi sempre lo Stato fa le pubblicità, invitando al “gioco responsabile”. Ridicolo. Lo Stato, così premuroso con la tua salute dall’obbligarti – con la forza e con le multe – ad allacciarti le cinture di sicurezza, poi ha la sua percentuale su sigarette, superalcolici e lotterie. Non proprio dei toccasana. Un filino ipocrita, vero?

    Riguardo a Lonatas Pozzolegas, so benissimo che si può andare a giocare d’azzardo (dal Lotto in su) senza per questo avere problemi di dipendenza, per carità. Eppure è altrettanto chiaro che queste cose attraggono anche e soprattutto i più fragili psicologicamente. Ognuno è libero di scegliere come rovinarsi la vita e mettere il naso nel portafogli degli altri è pratica assai odiosa. Se però le persone che si rovinano la vita col gioco sono le stesse che poi si rivolgono allo Stato per sussidi di vario genere, ecco è il guaio del singolo diventa il guaio di tutti.

    Oggi come oggi a Lonate Pozzolo il gioco rovina più che l’eroina.
    CIAO.

  4. Lo Stato ci guadagna tantissimo. Ma lo Stato chi è?
    Non possiamo parlarne come se fosse qualcosa di astratto.
    Lo Stato è composto da una serie di livelli istituzionali. Le varie Istituzioni sono fisicamente composte da persone che hanno dei poteri e che decidono. Ci sono delle responsabilità.
    E non ne sto facendo un problema di destra o sinistra. Perchè uno Stato deve ricorrere al gioco per incamerare risorse? Questa è la domanda. E’ la classe dirigente di questo Paese Italia che “forse” non è all’altezza de svolgere il proprio compito. Forse sono il riflesso di una società profondamente anmmalata.
    Se non sviluppiamo una nuova cultura, se non dedicheremo le nostre risorse intellettuali e morali, nel far crerscere i bambini di oggi, futuri uomini di domani, nella consapevolezza di uno stare insieme, nel rispetto di tutto ciò che ci attornia, allora non c’è via di salvezza da questo sistema.
    Altra parola interessante “IL Sistema”. Anche qui nulla di astratto, ma frutto di chi dirige e orienta i poteri finanziari ed economici.
    Che strano sto scrivendo questo mentre sto osservando mio nipote di cinque anni che sta giocando in piena libertà, pieno di energia.

  5. Ciao Dn.Br. Certo hai ragione, per stato intendevo proprio la persona che istituzionalmente è responsabile e ha messo per legge un tot. di € da pagare come tassa ad ogni giocata.
    Io preferisco far vedere ai miei figli la tristezza che hanno negli occhi le persone che perdono ore e soldi davanti ad una macchinetta nella speranza che escano 3 cuori/ciliege/banane ecc.ecc. Meglio che giochino a nascondino come si faceva un tempo.

  6. Con i soldi che incameriamo col gioco (noi stato) ci paghiamo la pubblicità per non giocare: è una partita di giro…che fa girare gli zebedei. Peccato però che poi qualcuno, e molti di più di quel che si possa immaginare, vada al “tappeto”.
    Che spaventosa presa in giro!!!

  7. Prima di ritrovarmi in ufficio altra gente arrabbiata, ribadisco: i miei migliori auguri di un grande successo commerciale alla neonata sala slot – mini casinò di via Roma . Con un Casinò in paese, Lonate Pozzolo assomiglierà al Principato di Monaco. Roba da parcheggiare il motoscafo nell’Arnetta.
    Già che ci sono, auguri di sempre migliori fortune alle ricevitorie di lotto, superenalotto e giochi vari, nonché l’agenzia SNAI di via Vittorio Veneto. Una cosa legale più piacere o non piacere, ma sempre legale rimane. Ed è da rispettare.

    La mia preoccupazione è solo e soltanto per le persone più deboli, quelle di cui lo Stato assistenziale si prende carico. Non solo loro, ma soprattutto loro, sono facili prede dello spaccio di un sogno.

    Il soldo ottenuto senza il sudore della fronte è sempre più allettante. Il sacrificio è un disvalore. D’altronde all’antivigilia di Natale su RaiUno, prima del TG della sera, il montepremi del giochino era di €63.000, su Canale5 era di €43.500.

    Utilizziamo tutti gli spazi informativi a disposizione dei Lonatesi, il periodico comunale, il bollettino parrocchiale, giornalini oratoriani, per ricordare la subdola drammaticità della dipendenza da gioco. Distrugge persone, disintegra famiglie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...