Mozioni e dintorni

La Prealpina di domenica 6 dicembre 2009 - Pagina 16
Annunci

17 thoughts on “Mozioni e dintorni”

  1. Chiedo scusa se intervengo per primo, ma vedendo tirata in ballo la Lega, mi sento di replicare dicendo questo: secondo il nostro (Lega Nord) punto di vista, quello che avete ottenuto voi,(Democratici Uniti) accettando l’emendamento è si quello di ottenere una discussione in consiglio comunale aperto, ma solo dopo che dall’alto venga depositato un atto ufficiale. E’ per questo motivo che secondo noi non è una “vittoria”, ma semmai un errore, ed è per questo motivo che noi (Lega Nord) non abbiamo voluto modificare la nostra mozione, la quale come la vostra chiedeva al Sindaco di portare tutti noi a conoscenza di che cosa sanno e di che cosa hanno discusso con le varie persone coinvolte. Con l’emendamento da voi approvato ora siete completamente “dipendenti” dal Sindaco, mentre noi possiamo muoverci come meglio crediamo. Quindi NON è assolutamente vero che abbiamo cercato la bocciatura della nostra mozione solo per poter poi alzare la voce come da voi sostenuto; noi NON abbiamo accetato di porre modifiche che poi ci “avrebbero legato” al volere di questa maggioranza.
    Inoltre, vista la mia ignoranza, non ho capito bene che cosa si intendeva nel dire:”…troppo spesso abbiamo sentito proclamare certezze che il giorno dopo hanno richiesto smentite o “precisazioni”.
    In attesa di vostri chierimenti, come sempre ringrazio e saluto.

    1. Cerco di chiarire.
      La mozione lega le mani solo all’amministrazione, non ad altri!! Infatti la impegna a convocare un consiglio comunale aperto a fronte di un progetto che abbia carisma di ufficialità! Come dire che ogni posizione ufficiale dell’amministrazione dovrà essere prima DISCUSSA … e discussa in sede APERTA, con la possibilità di intervento da parte dei cittadini.
      Ribadisco quanto mi sembra ovvio: aver approvato la mozione non implica alcun altro limite alla nostra e altrui azione. Per essere più chiaro: impegnarci a discutere in consiglio comunale aperto eventuali progetti ufficiali (come sancito dalla mozione) non impedisce che si possa discutere della questione in altri contesti, per esempio assemblee pubbliche o private, seminari, workshop, congressi, aperti o meno alla partecipazione di tutti (il nostro blog è un esempio lampante di contesto aperto in cui poter discutere di questi problemi).
      Insomma, per quanto mi riguarda, non mi sento legato al volere della maggioranza, mi sento obbligato (insieme alla maggioranza e a tutti i consiglieri) a rispettare i cittadini … questo è l’effetto della nostra mozione e questo mi sembra il modo giusto di far politica, anche e soprattutto a Lonate Pozzolo.

  2. PS
    Leggo nei commenti al post Ancora sull’amianto: la Lega “precisa” che secondo Walter “La Valutazione di Impatto Ambientale Assistita non esiste!!!“. Mi immagino che (in buona fede) siano stati utilizzati termini diversi da quelli ufficiali … riusciamo a far chiarezza? Per conto mio cercherò di capire cosa effettivamente è stato presentato e quale sia lo stato di avanzamento dei lavori per poi aggiornare di conseguenza i contenuti del blog.

  3. Sicuramente verificheremo con la nostra “fonte”, facciamo passare queste feste dopodiche sarà mia cura confermare o meno.
    Una cosa mi preme dire però, e cioè che come sempre saranno i fatti che dimostreranno quanto detto a parole.
    Non ho ancora capito che cosa si voleva dire con:”troppo spesso abbiamo sentito proclamare certezze che il giorno dopo hanno richiesto smentite o “precisazioni”. Quando è successo? A chi? In che occasione specifica?
    Scontato il mio saluto ed il mio ringraziamento.
    Paolo Tiziani

  4. Non sparate sul… titolista. Già in Consiglio Comunale il Sindaco ha fatto riferimento a dei titoli di giornale, spesso non ideati da chi scrive l’articolo e che non rappresentano al meglio il testo del pezzo. Concordo.

    Conosco le logiche del giornalismo, ma «Amianto, canta vittoria il democratico Buonanno» è un titolo brutto e offensivo. Qua non c’è nessuno che canta vittoria, qua si sta parlando della salute dei cittadini (che fra l’altro anche stavolta si dimostrano pochissimo interessati). Non è una partita a briscola. La vicenda è serissima, è attualmente in corso…e le beghe di bottega non sono permesse.

    Intanto a casa dei miei ho visto un volantino marchiato LegaNord. Non so se sia un falso o se sia stato ciclostilato davvero dal partito. Nel caso fosse vero, segnalo per le prossime tirature la correzione di due errori. Se non ricordo male mancava una “r” in una parola – non ricordo quale – e poi c’era un “voglio” al posto di “vogliono”, che stravolgeva il senso della frase.

    1. Mannaggia, Roberto hai ragione, pensa che l’ho letto 10 volte prima di ciclostilarlo. Spero che il senso sia stato chiaro. Chiedo scusa, la prossima volta giuro che metto il correttore automatico.

      1. Non ce n’è, Paolo, stessa cosa per me: si legge e si rilegge, ma quel che si legge e si rilegge non sono le cose scritte sul foglio, ma quello che si ha nella testa. E quello che si ha nella testa è tutto giusto, non fa una grinza!
        Se poi aggiungi la carica emotiva che hai messo nello scrivere il testo, l’errore è presto spiegato.
        Tra l’altro, il correttore automatico nulla avrebbe potuto sul “voglio”, parola che comunque esiste. I correttori automatici restano stupidini.
        Due rimedi che mi hanno insegnato per cercare di beccare i propri errori e refusi: rileggere lentamente, a voce alta; per i testi brevi, leggere le parole dall’ultima alla prima. In quest’ultimo modo, si bada più alla singola parola che al tema o alla frase nella sua interezza.

        Spero di non aver fatto errori!

        CIAO!

  5. Roberto, spero un giorno di potermi sdebitare. Comunque ritornando sul tema, credo che quella riportata dalla Prealpina non sia una smentita di quanto detto in senso generale, ma una precisazione dovuta. Se uno dice “nero” non è corretto che si riporti “bianco”, chiunque esso sia. Bene ha fatto Mantovani a voler precisare. Questo ovviamente secondo me, magari per altri no, ma non importa.
    Grazie e un saluto a tutti.
    Paolo Tiziani

  6. Intervengo pure io per fare delle precisazioni. Io personalmente non ho ancora capito la posizione della Lega Nord, visto e considerato che quando mi sono recato in Provincia per ritirare e consultare gli atti depositati da Zetadi il funzionario mi ha detto che la ditta stessa negli anni scorsi è stata presentata da esponenti della Lega Nord come un modello e un esempio da seguire per lo smaltimento dell’amianto. Da qui il mio dubbio…ma sono contrari o sono a favore? Sono a favore, ma non piace la locazione nell’ambito di Cava, o perche troppo vicina a casa di qualcuno?
    Io ho sempre fatto e sto facendo politica basandomi su fatti e su atti concreti. La provincia ha comunicato a Settembre che la competenza con la nuova modifica dello scorso Giugno è tornata regionale, anche se la 152/2006 demanda al livello nazionale qualsiasi decisioni riguardo AMIANTO. La Regione Lombardia non ha ancora chiarito se la procedura di ASSOGGETTABILITA’ alla VIA sia di competenza Regionale o Provinciale. Detto questo la VIA Assistita non esiste. E’ pacifico che debba essere sottoposto ad una procedura di VIA, salvo la volontà di indire una conferenza di servizi per ottenere l’autorizzazione integrale ambientale A.I.A. dove basterebbe il no del Comune di Lonate per vedere il progetto non realizzato. Detto questo io so dal Sindaco che non c’è la volontà della maggioranza di assecondare un progetto simile. Ora ci tocca solo attendere che la Regione decida sulla procedura e che il privato decida di muoversi ufficialmente. Quanto ad eventuali Assemblee pubbliche io personalmente non credo che sia necessario farne una dove ZETADI venga a lodare il proprio impianto e venga a illudere la cittadinanza senza un contraddittorio che serva a smontare quanto loro affermano. Il dubbio che vedo io è che in una assemblea simile di fronte al fatto che loro presentino queste MPS prodotte dal loro trattamento come la panacea o come un rosolio sia fuorviante e pericoloso per la collettività…dopotutto loro fanno i loro interessi e non certo quelli della collettività.
    Magari poi ci verranno a dire che porta anche posti di lavoro….e allora tutti pronti a lodare questa impresa.
    Ho un solo dubbio che vorrei che qualcuno mi aiutasse a chiarire. Nel sito e negli articoli apparsi Zetadi afferma che il loro progetto è brevettato, mentre dalla documentazione ufficiale depositata lo scorso Marzo in Provincia si parla di domanda di brevetto. Può essere che da Marzo a oggi le cose siano cambiate…rimane il fatto che sono due cose completamente diverse…il brevetto dalla domanda di brevetto.

    1. Walter, onestamente non so più come dirlo… La posizione della Lega Nord è quella di essere messa al corrente di tutto, (come tutti i cittadini Lonatesi)e cioè di che cosa si siano detti il Sindaco con tutti quelli che ha parlato sino ad ora riferito all’argomento. Fuori dai denti: io non ci credo che uno che fa il Sindaco, che ha un’attività imprenditoriale, riceva un altro imprenditore, il quale ha un’idea (bella o brutta che sia)impreditoriale sull’amianto e non gli faccia almeno delle domande un po (uso questo termine) indiscrete?
      Del tipo: ma per ammortizzare il tuo impianto di x (ics)centinaia di migliaia di Euro, di quanto amianto hai bisogno di trattare? o ancora: Che tipo di servizi correlati hai bisogno o intendi fare? ecc.ecc. Ecco, al di la dell’aspetto formale, è questo che vorremmo sapere, da tutti quelli che sanno e che siano “tecnici” dell’amianto, a favore o contro. Quando avremo soddisfatto le nostre (e di tutti i cittadini che lo vogliano)”curiosità/domande/incertezze ecc.” solo allora, e ripeto solo allora, potremo fare una valutazione, e schierarci democraticamente per il si o per il no.
      Grazie e un saluto

  7. Io posso darti alcuni numeri presi dai documenti ufficiali che ho chiesto in copia in provincia di Varese. Loro vogliono trattare 60.000 tonnellate/anno di rifiuti contenenti amianto con una produzione di 45.000 tonnellate/anno di MPS (Materie prime secondarie) da rivendersi per la creazione di sottofondi stradali, industria della ceramica etc. Io personalmente non credo che un materiale chiamato ETERNIT, proprio in base al fatto che sia eterno e che sia destinato a durare per sempre, che sia stato dichiarato pericoloso sia possibile rimetterlo nel mercato….con la conseguenza che fra 50 anni ci sentiremo dire che le MPS riutilizzate erano pericolose. Se poi si riuscisse a chiarire la differenza tra domanda di brevetto e brevetto…ne sarei grato…

  8. E’vero che il sindaco ha taciuto tutto quello che ora noi, un pezzo alla volta, veniamo a sapere e che lui probabilmente già sapeva mentre negava ma, sembra da quel che finora ho letto nel blog, di ufficiale c’è davvero niente ancora. Non giustifico il sindaco che ha non ha detto su un argomento di assoluta priorità,la salute, ma non capisco la Lega che vuol sapere quello che si son detti i proponenti del possibile progetto con l’amministrazione comunale,provinciale,regionale: ma al governo di provincia e regione e pure di Roma (non città)non ci sono i rappresentanti eletti della Lega? E gli eletti non hanno l’onere di informare i loro elettori? Allora c’è forse qualcun altro delle istituzioni vicino ai consiglieri e ai militanti della Lega di Lonate che sa e che non dice tutto? Ben vengano tutte le iniziative che tengano alta l’attenzione sull’argomento purchè non si faccia solo propaganda:sulla salute non si scherza. Al di là di quello che è successo, ora è importante che tutti gli atti dell’amministrazione siano trasparenti e venga informata la cittadinanza; la mozione approvata da Democratici Uniti uniti e maggioranza obbliga l’amministrazione a tale comportamento: il tutto prima di qualsiasi decisione. Poi, se arrivano imposizioni dall’alto sappiamo che la Lega non potrà dirsi estranea.

  9. Secondo me avede una concezione della politica locale un po strana. Secondo voi stiamo facendo questo casino sapendo cosa pensano dall’alto? Ovvio che no; noi pensiamo che una cosa è la linea “politica” del movimento, un’altra cosa è come comportarci in maniera spicciola nel comune dove uno risiede. In parole povere (poi però non torno più sull’argomento) secondo voi a me (segretario) a Mantovani (capogruppo) e a Verderio (leader storico) della Lega Nord di Lonate Pozzolo, frega qualche cosa cosa si dicono Bossi e Berlusconi durante la famose cene di Arecore? Noi facciamo politica nel comune di Lonate Pozzolo, quindi finche non abbiamo “indicazioni” dall’alto, facciamo quel diamine che vogliamo (politicamente e democraticamente parlando).
    Ma si sa, noi leghisti siamo i cattivoni, quindi è difficile far passare l’idea della buona fede e dell’ assoluto non interesse personale nel fare le cose.
    Come sempre ringrazio e saluto.

  10. Ieri è iniziato a Torino il processo contro l’eternit…oltre 3.000 richiesta di risarcimento danni…come oltre 3.000 sono state le vittime accertate a causa dell’eternit…e abbiamo oggi persone che credono e ribadiscono che le vittime dirette sono un numero decisamente inferiore rispetto alle 3.000 che fanno parte del procedimento. Così come c’è gente che crede che le vittime di Chernobyl sono state solo le 160 immediatamente morte sul colpo. Abbiamo anche oggi persone che vorrebbero recuperare l’eternit senza un minimo di precauzione (cosi come prevede l’Europa a fronte di processi o procedimenti dove il rischio per la salute umana è elevato) con il rischio che fra 50-60 anni ci sarà un nuovo processo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...