Registrazione del Consiglio Comunale di giovedì 26 novembre 2009

Consiglio Comunale di Lonate Pozzolo convocato in sessione straordinaria il giorno giovedì 26 novembre 2009 alle 20:30 presso la Sala Polivalente – Monastero San Michele:

  1. Approvazione verbali sedute del 28.07.2009 e 24.09.2009 [manca la registrazione perché sono arrivato in ritardo … sorry].
  2. Comunicazioni del sindaco [file02].
  3. Interrogazione prot. num. 24527 del 26.10.2009 “consigliere Nadia Rosa” ad oggetto: “interrogazione sullo stato di avanzamento del Piano di Governo del Territorio” [file03].
  4. Interrogazione prot. num. 24528 del 26.10.2009 “consigliere Nadia Rosa” ad oggetto: “interrogazione portale Internet del Comune” [file04].
  5. Interrogazione prot. num. 24529 del 26.10.2009 “consigliere Nadia Rosa” ad oggetto: “interrogazione cablatura sala civica Ulisse Bosisio” [file05].
  6. Interrogazione prot. num. 24530 del 26.10.2009 “consigliere Nadia Rosa” ad oggetto: “interrogazione trascrizione dibattiti di Consiglio Comunale” [file06].
  7. Interrogazione prot. num. 24707 del 27.10.2009 “consigliere Nadia Rosa” ad oggetto: “interrogazione su impianto trattamento Amianto” [file07].
  8. Interrogazione prot. num. 24790 del 28.10.2009 “consigliere Nadia Rosa” ad oggetto: “interrogazione su accordo di programma denominato treperquattro in Tornavento” [file08].
  9. Interrogazione prot. num. 24792 del 28.10.2009 “consigliere Nadia Rosa” ad oggetto: “interrogazione manutenzione strade Comunali” [file09].
  10. Interrogazione prot. num. 24793 del 28.10.2009 “consigliere Nadia Rosa” ad oggetto: “interrogazione su mancata deliberazione sul Piano Casa in Lombardia” [file10].
  11. Interrogazione prot. num. 25619 del 06.11.2009 “consigliere Armando Mantovani” ad oggetto: “segnaletica orizzontale Piazza Mazzini” [file11].
  12. Interrogazione prot. num. 25620 del 06.11.2009 “consigliere Armando Mantovani” ad oggetto: “chiarimento della presenza di nomadi sul territorio comunale” [file12].
  13. Variazione di assestamento generale esercizio 2009 e pluriennale 2009/2011 [parte01parte02parte03parte04parte05parte06parte07parte08].

I punti successivi (l’ordine del giorno completo si trova qui) sono stati rimandati alla seduta prevista per il giorno lunedì 30 novembre 2009 alle 20:30 presso la Sala Polivalente – Monastero San Michele. La seduta potrà eventualmente proseguire anche il giorno martedì 1 dicembre 2009 alle 20:30.

Nota tecnica: ogni punto dell’ordine del giorno è associato a uno o più file wma che possono essere scaricati e riprodotti con uno dei tanti programmi disponibili gratuitamente su web (come per esempio winamp oppure vlc).

Annunci

4 pensieri riguardo “Registrazione del Consiglio Comunale di giovedì 26 novembre 2009”

  1. Hai presente quando ti arriva qualcosa di totalmente inaspettato? Un regalo o un ceffone, non importa: l’evento-sorpresa genera stordimento. Ed è stato, appunto, con stordimento che ho ascoltato l’Assessore Simontacchi complimentarsi pubblicamente, nel corso del suo intervento in Consiglio Comunale, con me – in quanto lonatese – per il primo premio nel concorso di cui si è parlato anche qui pochi giorni fa.
    È stato di una gentilezza indicibile. Mi sono reso conto che mi ha fatto un piacere enorme, una gratificazione pari alla notizia del primo premio.
    Altrettanto pubblicamente, mi sento in dovere di manifestare tutta la mia riconoscenza: GRAZIE, Assessore Simontacchi, lonatese vero. Le farò avere il mio “Hammam”.

    – – –

    (avevo aggiunto delle cose, ricordando ben altri tipi di comportamenti… ma ho cancellato, perché non voglio sporcare questo bel momento)

  2. Consiglio al mitico The Jack di piazzare un registratore anche in zona chiostro, là dove si è svolto il consiglio comunale ombra, quello parallelo, proprio in contemporanea. Scommetto che verrebbero fuori delle cose interessantissime, forse non sotto il profilo politico ma sotto quello sociologico sì.

    Pazzesco. Giuro che non so chi animasse il consiglio comunale del chiostro. Avevo vergogna anche solo a guardare. È dovuto intervenire il vigile a far abbassare il volume, incredibile!

    Più sotto ho scritto che il Consiglio Comunale per il cittadino equivale alla Messa solenne per il cattolico. Per con le dovute differenze, ci vorrebbe rispetto per la liturgia, sia laica o religiosa.

    È mai possibile che certi lonatesi non ci arrivino da soli a capire che, se si mettono a far capannello al di fuori della sala del Consiglio, danno fastidio a chi sta dentro? Ovvio che ci arrivano! Se lo fanno è perché lo vogliono fare, perché si sentono in diritto di farlo.

    Le stesse persone, se andassero per esempio al consiglio comunale di Samarate, non oserebbero mai. Nel proprio paese però sì. Ci si sente forti, baldanzosi, bulli. In ultima analisi, maleducati.

    1. No Rob … non penso che il Consiglio Comunale sia (o debba essere) equivalente alla Messa.
      Debbo dirti che le persone nel chiostro non mi hanno dato particolarmente fastidio, forse perché ero seduto dal lato opposto o forse perché ritengo che la politica sia anche partecipazione: i commenti, le discussioni – anche animate – sono parte essenziale del confronto politico, anche quando si svolgono nel chiostro. Peraltro, se ci fossero delle questioni importanti da discutere, potremmo sempre chiedere di organizzare un consiglio comunale aperto, in modo da lasciare la possibilità di parola anche ai cittadini. Altrimenti, last but not least, c’è il blog 🙂

  3. Grande Jack!!! Il mio raffronto con la Messa si riferiva più che altro all’obbligatorietà della presenza. Ti assicuro che in certi momenti il blabla dalla sala di fuori è stato di proporzioni imbarazzanti, tanto da richiedere l’intervento dell’agente di polizia locale.
    Certo, rispetto al deserto…benvenga il pubblico rumoroso, però… una persona viene al consiglio comunale (che si tiene una volta ogni due mesi) per ascoltare quello che i consiglieri dicono oppure per giocare a fare il consigliere comunale in proprio? Meglio prendere appunti e commentare al termine della seduta, no? Già in Italia siamo tutti commissari tecnici della nazionale di calcio, ora siamo anche tutti consiglieri comunali.

    «ritengo che la politica sia anche partecipazione»: sì! Sì! Sì! E qui ti racconto una cosa: come sai, scrivere su questo blog mi ha causato – mi ha reso vittima di – non pochi problemi. Sorvoliamo. Il momento più difficile della mia presenza qui, però, è stato quello in cui Nad70 mi ha confessato di non essersi mai accorta che, cliccando sul mio nome, si veniva rimandati a una colonna sonora a tema, da me scelta meticolosamente e con amore volta per volta. Saperlo è stato devastante. Ho elaborato il trauma attraverso una cura psicoterapeutica, penso di aver scongiurato l’intervento farmacologico. «ritengo che la politica sia anche partecipazione»…e mi hai fatto tornare in mente il grande Giorgio Gaber. Grazie! Ciao a te e a tutti i lonatesi per bene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...