3 pensieri riguardo “La sfida della green economy”

  1. Sicuramente l’argomento è uno di quelli importanti e notevoli.Va però sottolineato come il Gruppo Marcegaglia e anche altri gruppi legati al mondo dell’energia in questi anni hanno sempre fatto il possibile affinchè il solare, l’eolico e le altre forme di energia alternative subissero un notevole ritardo per la loro diffusione; questo grazie anche al Governo Berlusconi.Ora che hanno invece fiutato l’affare si stanno buttando a capofitto cercando di passare per quelli sensibili a queste tematiche…e ci sono poi Amministrazioni Comunali come quella di Lonate Pozzolo che colgono queste occasioni per un solo messaggio pubblicitario…ma in cocnreto poi non fanno nulla.

    1. Sono un po’ a digiuno della materia. Caro Walter, tu scrivi: «il Gruppo Marcegaglia e anche altri gruppi legati al mondo dell’energia in questi anni hanno sempre fatto il possibile affinchè il solare, l’eolico e le altre forme di energia alternative subissero un notevole ritardo per la loro diffusione». La domanda mia è: COME hanno fatto a determinare questo ritardo? Grazie già da adesso per la risposta. CIAO!

  2. Ecco la risposta:
    Il gruppo Marcegaglia, a chi fa riferimento? alla presidente di Confindustria. Se tu vai a leggere le relazione dei vari appuntamenti annuali che siano nazionali, regionali o provinciali in tutte queste relazioni si parla di rilancio del nucleare a discapito proprio delle fonti alternative. Non a caso Confindustria in questi anni, tramite Enel e altre società, ha stretto convenzioni per la costruzione di centrali nucleari in Albania esportando l’efficenza di molte industrie italiane per la costruzione delle parti delle centrali.La richiesta di limitare poi gli incentivi e la detrazione del 55% su una serie di opere ritenuta essenziale per il rilancio delle fotni alterntive è stata avanzata dai ministri Scajola e Matteoli che sono per così dire il braccio operativo di confindustria nel Governo.Ti segnalo inoltre che a firma Gasparri, Quagliariello e altri è stata presentata una mozione per fermare tutti i finanziamenti nei confronti delle fonti alternative per spostarli sul rilancio del nucleare. Loro giustamente fanno i pannelli solari, ma la vera fonte del loro guadagno è in altri settori Nucleare in primis…
    Sarebbe bello poi andare a verificare quanti di lonate riusciranno ad entrare. Io so di alcuni amici che hanno inviato il proprio cv per S. Antonino e si sono sentiti rispondere che pur apprezzando il cv non hanno bisogno di certe professionalità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...